SERVICES

Comandante muore sulla nave sequestrata

Costanza - Il comandante della nave “Geo Star”, sotto sequestro giudiziario nel porto romeno di Costanza dallo scorso 31 gennaio, è morto questa mattina per un attacco di cuore. I medici intervenuti sul posto hanno tentato di invano, per 45 minuti, di rianimare l’uomo: Yuriy Tsaruk, ucraino, è spirato all’età di 62 anni

Costanza - Il comandante della nave “Geo Star”, sotto sequestro giudiziario nel porto romeno di Costanza dallo scorso 31 gennaio, è morto questa mattina per un attacco di cuore. I medici intervenuti sul posto hanno tentato di invano, per 45 minuti, di rianimare l’uomo: Yuriy Tsaruk, ucraino, è spirato all’età di 62 anni.

La nave era posta sotto sequestro a seguito di un controllo di Port State Control (Psc), dopo che la locale Guardia costiera aveva individuato il mancato adempimento alla Convenzione internazionale sul lavoro marittimo (Mlc) del 2006. Posta sotto sequestro la nave, l’armatore ha abbandonato l’equipaggio della “Geo Star” al suo destino - 13 persone, tutti russi meno il comandante. L’ultimo stipendio ricevuto dai marittimi risale a dicembre 2016, acqua e cibo sono stati sinora forniti dall’agente in porto. La Federazione internazionale dei trasporti (Itf) ha approvato un’azione legale contro l’armatore per recuperare gli stipendi dei marittimi.

Il rispetto dei parametri Mlc 2006 a bordo della nave doveva essere garantito dai controlli di una società assicurativa russa, con cui l’armatore aveva siglato un contratto ad hoc.

(Credito: VesselTracker)

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››