SERVICES

Genova, «subito via la centrale a carbone»

Genova - Un ordine del giorno per chiedere alla giunta della Regione Liguriadi farsi parte attiva presso il ministero dello Sviluppo economico perché revochi il diniego alla dismissione definitiva della centrale Enel a carbone di Genova Sampierdarena è stato presentato questa mattina dal capogruppo di Forza Italia

Genova - Un ordine del giorno per chiedere alla giunta della Regione Liguria di farsi parte attiva presso il ministero dello Sviluppo economico perché revochi il diniego alla dismissione definitiva della centrale Enel a carbone di Genova Sampierdarena è stato presentato questa mattina dal capogruppo di Forza Italia in Regione Liguria, Angelo Vaccarezza, unitamente al collega consigliere e Segretario del Consiglio regionale Claudio Muzio e sottoscritto da tutti i consiglieri: «Ringrazio i colleghi degli altri gruppi consiliari che hanno apportato la loro firma sul documento che ho presentato - dichiara Vaccarezza - la centrale a carbone è inquinante, dannosa per la salute e ormai anche inutile. Enel ne ha chiesto la dismissione definitiva perché l’impianto è stato considerato poco produttivo e tecnologicamente superato, ma il ministero dello Sviluppo economico ha negato questa scelta perché secondo i pareri valutati, lo scenario indurrebbe a non poter procedere alla messa definitiva fuori uso per i prossimi mesi, fino alla conclusione della situazione di potenziale fabbisogno. Non dimentichiamo però che la salute dei cittadini è in primo piano. Il perdurare di questa situazione produrrebbe effetti nocivi alla loro salute. Per tutte queste ragioni abbiamo chiesto al governatore Giovanni Toti e alla giunta regionale di sollecitare con ogni misura adeguata il Mise, perché revochi il diniego disponendo l’immediata e definitiva chiusura dell’unità n. 6 di Genova Sampierdarena» conclude Vaccarezza.

Hanno firmato: Angelo Vaccarezza (Forza Italia) Claudio Muzio (Forza Italia) Gabriele Pisani (MoVimento 5 Stelle) Matteo Rosso (Fratelli d’Italia) Andrea Costa (Liguria Popolare) Stefania Pucciarelli (Lega Nord) Stefano Battistini (Libera Mente Liguria) Gianni Pastorino (Rete a Sinistra) Lilli Lauro (Gruppo Toti) Sergio Rossetti (Partito Democratico)

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››