SERVICES

“Emissioni zero”, lo shipping guarda già oltre il gas naturale liquefatto

Genova - Il gas naturale liquefatto (Lng) potrà garantire solo in parte allo shipping il passaggio all’era delle “emissioni zero”.

Genova - Il gas naturale liquefatto (Lng) potrà garantire solo in parte allo shipping il passaggio all’era delle “emissioni zero”. E se l’appuntamento con le nuove regole sull’abbattimento dello zolfo è alle porte (2020), il target fissato dall’Imo per il 2050 è destinato a rivoluzionare lo stesso concetto di “eco-sostenibilità”: «Per quella data l’industria mondiale dovrà dimezzare la quantità di inquinamento prodotto – ha ricordato Ugo Salerno, ad del Rina, al convegno organizzato da Siat Assicurazioni – Significa, prevedendo una crescita media del trasporto marittimo, che ogni nave dovrà abbattere dell’80-85% le emissioni rispetto a oggi». E il ricorso a scrubber o Lng non basterà. «Il gas, oltre ad avere grossi problemi di approvvigionamento, non risolve - per esempio - il problema della Co2: nominalmente ne abbatte il 20%, ma se consideriamo la catena logistica non andiamo oltre il 6%». Non è un caso che lo shipping stia già pensando ad alternative come l’idrogeno e le batterie. «Nessuno è in grado di fare previsioni a 30 anni. Certo è che non sarà il gas liquefatto a risolvere i problemi del settore».

All’appuntamento Siat hanno partecipato circa 250 addetti al lavori. «Siamo l’unica compagnia italiana integralmente dedicata ai trasporti in particolare marittimi -ha ricordato Fabrizio Viscardi, tra i relatori del convegno - con all’interno tutte le funzioni necessarie per personalizzare l’offerta al cliente dall’assistenza nel risk management d’impresa alla loss prevention, sia nella fase assuntiva che in quella liquidativa, presidiando così al suo interno l’intero processo. Queste caratteristiche, unite alle solide competenze e forte connotazione innovativa delle procedure e degli strumenti, fanno di Siat un interlocutore importante per la velocizzazione di tutte le operazioni portuali necessarie alla movimentazione delle merci».

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››