SERVICES

La nuova frontiera dei tir ecologici: il gas compresso

Scania sperimenta il nuovo carburante in Lituania: è meno caro del diesel e ha un impatto minimo sull’ambiente.

L’autotrasporto punta sempre di più sul “green”. Scania – azienda globale che vende veicoli industriali, autobus e servizi in oltre 100 paesi di tutto il mondo - ha avviato in Lituania una sperimentazione relativa all’utilizzo di mezzi pesanti alimentati a Cng (Compressed Natural Gas), ovvero gas compresso naturale. La compagnia svedese ha siglato una partnership con Vlantana, una tra le società leader per quanto riguarda la logistica in Lituania, e la Sg Dujos, azienda specializzata nella produzione di gas compresso naturale.

«I trasporti a basso impatto climatico rappresentano la chiave del successo – ha dichiarato Vladas Stončius, executive manager di Vlantana - Sono molti, infatti, i vantaggi potenziali di cui potrebbe beneficiare la nostra azienda in seguito all’adozione di camion alimentati con questa tipologia di carburante.
Acquista una copia digitale dell’Avvisatore Marittimo per continuare la lettura

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››