SERVICES

Venti, la velocità media è aumentata del 7%

Roma - C’è più energia nell’aria, soprattutto alle basse quote e nell’emisfero settentrionale al punto che la velocità dei venti, negli ultimi nove anni è aumentata in media del 7%. Lo ha stabilito uno studio a livello globale realizzato da un gruppo di ricercatori dell’Università di Princeton

Roma - C’è più energia nell’aria, soprattutto alle basse quote e nell’emisfero settentrionale al punto che la velocità dei venti, negli ultimi nove anni è aumentata in media del 7%.

Lo ha stabilito uno studio a livello globale realizzato da un gruppo di ricercatori dell’Università di Princeton che hanno pubblicato i loro risultati sulla rivista Nature Climate Change. I risultati segnano un’inversione del modello dei venti in declino in queste regioni dagli anni Ottanta, un fenomeno noto come quiete terrestre globale. Concentrandosi sulle regioni del Nord America, Europa e Asia in cui l’energia eolica è in aumento, i ricercatori hanno analizzato i primati di velocità del vento raccolti tra il 1978 e il 2017 da oltre 1.400 stazioni meteorologiche.

Estendendo i loro risultati alla generazione di energia elettrica attraverso impianti eolici, i ricercatori hanno calcolato che una tipica turbina eolica avrebbe prodotto circa il 17% in più di energia nel 2017 rispetto al 2010. Usando gli indici climatici per proiettare le future velocità del vento, hanno previsto un 37% di aumento entro il 2024.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››