SERVICES

Ilva, attesa lettera con esuberi (divisi per stabilimento) e tagli al salario

Genova - In attesa dell’incontro fissato il 9 ottobre a Roma per l’avvio della trattativa, la lettera è considerata uno strumento «propedeutico e necessario» ma nel sindacato e tra gli operai la tensione è altissima.

Genova - È attesa in giornata la lettera con la quale la gestione commissariale dell’Ilva e Am Investco annunciano alle organizzazioni dei lavoratori organici ed esuberi e la disdetta del contratto integrativo. In attesa dell’incontro fissato il 9 ottobre a Roma per l’avvio della trattativa, la lettera è considerata uno strumento «propedeutico e necessario» ma nel sindacato e tra gli operai la tensione è altissima. Il documento contiene il numero dei lavoratori che saranno assunti dalla newco - 10 mila (con conseguenti 4.200 esuberi) - ma soprattutto gli organici stabilimento per stabilimento: Taranto, Genova e Novi Ligure. Per quanto riguarda Cornigliano, sindacato e istituzioni locali sono compatti nella difesa dell’Accordo di programma e dunque dei 1.500 in organico: se la lettera dovesse menzionare un organico inferiore non è escluso che manifestazioni di protesta potrebbero partire oggi stesso. Per quanto riguarda i contratti, il documento dovrebbe proporre la disdetta dell’integrativo e il mantenimento del solo contratto nazionale dei metalmeccanici (equivalente al 20% in meno sui salari) e l’applicazione del Jobs Act per gli assunti.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››