SERVICES

Italiana Coke, utile dopo la crisi

Genova - Italiana Coke, superata la crisi finanziaria, aumenta la produzione e i ricavi e chiude con un utile i conti del bilancio annuale chiuso al 30 giugno 2018. Le relazioni sulla gestione presentate dall’amministratore delegato Paolo Cervetti al consiglio di amministrazione e da sottomettere al tribunale

Genova - Italiana Coke, superata la crisi finanziaria, aumenta la produzione e i ricavi e chiude con un utile i conti del bilancio annuale chiuso al 30 giugno 2018. Le relazioni sulla gestione presentate dall’amministratore delegato Paolo Cervetti al consiglio di amministrazione e da sottomettere al tribunale come previsto dal concordato in continuità mostrano segnali positivi: ricavi a 123 milioni (17,9% in più rispetto al 2017) ed Ebitda superiore a 6,5 milioni contro lo 0,1 dell’anno scorso. Inoltre l’azienda ha una disponibilità liquida di 16 milioni di euro ed «è tornata a produrre i flussi di cassa necessari sia alle attività operative (in particolare agli acquisti di carbone) sia al progressivo ripagamento dei debiti pregressi» informa una nota aggiungendo che «Medio Credito Italiano (gruppo Banca Intesa) ha deliberato il merito creditizio, come pure confermato l’erogazione del prestito per la sua quota parte».

Un passo che rappresenta il presupposto necessario per finalizzare la pratica di pagamento da parte del ministero dell’Industria e dello Sviluppo economico del prestito ottenuto per i lavori di adeguamento ambientale, conclusi nel 2013: «Sebbene tali risultati si discostino lievemente dal piano concordatario omologato, redatto nel lontano 2015 - dice Cervetti - dimostrano un’importante inversione di tendenza. L’azienda è tornata in equilibrio, grazie allo sforzo di dipendenti, collaboratori e partner».

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››