SERVICES

In aumento gli occupati in Italia. Record per le donne

Roma - Aumentano gli occupati e cala la disoccupazione (al 10,9%) a livelli che non si vedevano da cinque anni.

Roma - Aumentano gli occupati e cala la disoccupazione (al 10,9%) a livelli che non si vedevano da cinque anni. A quota record, l’occupazione delle donne al 49,1%. Questa la fotografia scattata dall’Istat che evidenzia come nel secondo trimestre del 2017 l’occupazione presenti una nuova crescita congiunturale (+78mila, +0,3%) dovuta all’ulteriore aumento dei dipendenti (+149mila, +0,9%), in oltre otto casi su dieci a termine (+123mila, +4,8%). Continuano invece a calare gli indipendenti (-71mila, -1,3%). Il tasso di occupazione cresce di 0,2 punti rispetto al trimestre precedente. I dati mensili più recenti (luglio 2017) mostrano, al netto della stagionalità, un aumento degli occupati (+0,3% rispetto a giugno, corrispondente a +59 mila unità), che riguarda sia i dipendenti sia gli indipendenti.
Rispetto al secondo trimestre dell’anno scorso si stima una crescita di 153mila occupati (+0,7%) che riguarda soltanto i dipendenti (+356mila, +2,1%), oltre tre quarti dei quali a termine, a fronte della rilevante diminuzione degli indipendenti (-3,6%). L’incremento in termini assoluti è più consistente per gli occupati a tempo pieno, e l’occupazione a tempo parziale aumenta soprattutto nella componente volontaria. La crescita dell’occupazione riguarda entrambi i generi e tutte le ripartizioni ed è più intensa per le donne e nel Nord.

Scende, come detto, il tasso di disoccupazione di 0,4 punti percentuali rispetto al trimestre precedente e di 0,6 punti in confronto a un anno prima al 10,9%, con maggiore intensità per quello giovanile. Nei dati di luglio 2017 il tasso di disoccupazione sale di 0,2 punti congiuntamente al calo di 0,3 punti del tasso di inattività 15-64 anni. In calo anche il tasso di disoccupazione giovanile che diminuisce al 34,2% nel secondo trimestre dell’anno rispetto al 35,5% di un anno prima. Soddisfazione e cautela da parte del premier: «Istat, disoccupazione ai minimi dal 2012. Buoni risultati da jobs act e ripresa. Ancora molto da fare su lavoro ma tendenza incoraggiante», scrive su Twitter il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni.
Sulla stessa linea, il vice ministro allo Sviluppo economico Teresa Bellanova: «Ancora una buona notizia dall’Istat che stamane indica una diminuzione nel numero dei disoccupati e un aumento dell’occupazione, sia dipendente che indipendente. Passo dopo passo, provvedimento dopo provvedimento, sosteniamo la voglia di rilancio del Paese, le aziende che scommettono su qualità, competenza e innovazione, il made in Italy che vuole essere forte sui mercati globali. Passo dopo passo, ampliamo e rafforziamo le occasioni occupazionali per i nostri giovani. Dal governo Renzi in poi manteniamo gli impegni che abbiamo assunto».

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››