SERVICES

Sempre meno shipping nelle banche tedesche / FOCUS

Genova - Nord/Lb riduce l’esposizione e lascia un solo sportello dedicato.

Genova - Non è ancora finita in Germania la tempesta finanziaria dell’industria marittima. La crisi è stata dura e ha generato ferite profonde, che ancora non si sono rimarginate. La recente ripresa del mercato legato ai contenitori e alle rinfuse secche non ha prodotto un’inversione di rotta, almeno per le banche tedesche, che continuano a ridurre la propria esposizione ai prestiti nel settore dello shipping, attività in cui, come un po’ dappertutto, il settore bancario del Paese si era lanciato negli scorsi anni e che ha generato debiti quantificati tra i 20 e i 30 miliardi di dollari.
ACQUISTA UNA COPIA DIGITALE O SCARICA LA APP DELL’AVVISATORE MARITTIMO PER CONTINUARE LA LETTURA

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››