SERVICES

La scure di Pechino sulle tasse

Pechino - La cina ridurrà le tasse. Una riduzione significativa, di oltre 800 miliardi di yuan – circa 126 miliardi di dollari – che riguarderà sia le imprese sia i privati. Ad annunciarlo, pochi giorni fa, è stato Li Keqiang, vice primo ministro del governo cinese con delega allo Sviluppo

Pechino - La cina ridurrà le tasse. Una riduzione significativa, di oltre 800 miliardi di yuan – circa 126 miliardi di dollari – che riguarderà sia le imprese sia i privati. Ad annunciarlo, pochi giorni fa, è stato Li Keqiang, vice primo ministro del governo cinese con delega allo Sviluppo, controllo dei prezzi, finanza, macroeconomia e cambiamenti climatici.

Il Paese darà assoluta priorità all’abbassamento della tassazione in settori chiave quali quello manifatturiero e quello dei trasporti; inoltre innalzerà la soglia relativa ai profitti annuali derivati da vendite per i piccoli contribuenti. Così ha dichiarato lo stesso Li Keqiang in occasione della prima sessione del tredicesimo Congresso Nazionale della Repubblica Popolare Cinese.

Per un grande numero di piccole aziende a basso profitto si tratta quindi di un’ottima notizia: la tassazione verrà dimezzata mentre i tetti relativi agli acquisti deducibili di strumentazioni e attrezzature saranno invece elevati.

ACQUISTA UNA COPIA DIGITALE DELL’AVVISATORE MARITTIMO PER CONTINUARE LA LETTURA

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››