SERVICES

Amministrazione finanziaria e libero mercato / FOCUS

Genova - Il Ministero dell’Economia e delle finanze (Mef) ha emesso lo scorso 14 maggio un decreto dedicato ai prezzi di trasferimento.

Genova - Il Ministero dell’Economia e delle finanze (Mef) ha emesso lo scorso 14 maggio un decreto dedicato ai prezzi di trasferimento. Il provvedimento definisce le linee guida per l’applicazione del comma 7 dell’articolo 110 del Tuir come modificato dal Decreto Legge n. 50 del 24/4/2017. La norma prevede che i prezzi delle operazioni effettuate con società non residenti e appartenenti al medesimo gruppo societario “sono determinati con riferimento alle condizioni e ai prezzi che sarebbero stati pattuiti tra soggetti indipendenti operanti in condizioni di libera concorrenza e in circostanze comparabili, se ne deriva un aumento del reddito”.

Su indicazione dell’Ocse si abbandona così il principio guida finora usato per la determinazione del transfer pricing, ossia il valore normale, per riferirci ad un parametro senz’altro più vicino alla realtà e alle dinamiche delle imprese internazionali. Il mercato libero e formato da aziende indipendenti tra loro diventa lo strumento per misurare il comportamento economico adottato da imprese legate da vincoli societari. Nel recente provvedimenti del Mef, il riferimento al principio della libera concorrenza e al conseguente “dealing at arm’s lenght” appare esplicito e altrettanto necessario per garantire trasparenza e certezza nell’esame delle condizioni applicate all’interno dei gruppi societari. Si tratta proprio una misura, l’“arm’s lenght”, in Italia nota come “tesa”, rappresentava nella Francia prerivoluzionaria e nell’America delle colonie un’unità di misura pari a poco meno di due metri ossia all’apertura delle braccia. In realtà, la locuzione inglese oggi si riferisce al libero mercato, l’arm’s length principle è il principio di libera concorrenza che il nostro Ministero sancisce in modo definitivo per i prezzi di trasferimento.
Acquista una copia digitale di TTM per continuare la lettura

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››