SERVICES

Assicurazioni, il conto miliardario dei disastri / IL CASO

Montecarlo - Il costo dei grandi disastri è stato altissimo, per le compagnie assicurative, fra il 2018 e il 2019.

Montecarlo - Il costo dei grandi disastri è stato altissimo, per le compagnie assicurative, fra il 2018 e il 2019. E la tragedia del ponte Morandi è destinata a passare alla storia come una delle più onerose in materia di infrasrtutture: il costo è stimato tra i 430 e i 700 milioni di dollari. Se ne sta parlando in questi giorni a Montecarlo, dove da ieri e fino a domani si sono stati appuntamento i protagonisti mondiali del settore assicurativo. Secondo un report presentato dal gruppo Scor nella giornata inaugurale del meeting, i due incidenti aerei che hanno visto protagonisti altrettanti Boeing 737 Max sono stati i più costosi della storia: per il primo, accaduto alla compagnia indonesiana Lion Air e costato la vita a 189 persone, le compagnie hanno sborsato 459 milioni di dollari; per il secondo (Ethiopian Airlines, 157 morti) l’assegno staccato dagli assicuratori è stato di 837 milioni. L’esplosione della raffineria Husky Energy nel Wisconsin (Stati Uniti) è costata invece 650 milioni di dollari: 250 in più rispetto al danno provocato dal cyber-attacco che, nel settembre 2018, ha colpito la catena di alberghi Marriott. La lista dei disastri è purtroppo lunga.

Nel maggio del 2018 il collasso della diga di Ituango, in Colombia , ha provocato danni risarciti per 1 miliardo di dollari. A settembre l’esplosione di una condotta di gas a nord di Boston è costata 1,1 miliardi. A gennaio di quest’anno il crollo della diga di Brumadinho, in Brasile, ha provocato 270 morti e un disastro ecologico senza precedenti nel sud est del Paese: i giudici per ora hanno ordinato il sequestro preventivo di 2,56 miliardi destinati ai risarcimenti. A marzo, una serie di problemi all’impianto di rigassificazione Ichthys, in Australia, ha procurato danni per 1,4 miliardi. A maggio l’incendio alla raffineria camerunense del gruppo Sonara è costato agli assicuratori 500 milioni. A luglio il fallimento del lancio in orbita di un satellite militare degli Emirati Arabi è stato valutato 414 milioni a carico delle compagnie. In totale, gli incidenti gravi fra il 2018 e i primi otto mesi del 2019 sono costati 837 milioni di euro. Una cifra destinata, tuttavia, ad aumentare in base agli inevitabili ricalcoli che tragedie così grandi obbligano a fare.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››