SERVICES

«Gli euro-burocrati bloccano South Stream»

Mosca - Il progetto South Stream «così com’è non esiste, è chiuso»: lo ha dichiarato il portavoce di Putin, Dmitri Peskov, commentando le parole dell’ambasciatore Ue in Russia, Vygaudas Ushackas, secondo cui l’Unione europea è disposta a studiare eventuali proposte per rilanciare i lavori

Mosca - Il progetto South Stream «così com’è non esiste, è chiuso»: lo ha dichiarato il portavoce di Putin, Dmitri Peskov, commentando le parole dell’ambasciatore Ue in Russia, Vygaudas Ushackas, secondo cui l’Unione europea è disposta a studiare eventuali proposte per rilanciare i lavori. «Per di più - ha precisato Peskov - il progetto è stato fermato a causa della posizione della Commissione europea».

A inizio febbraio, il rappresentante permanente della Russia presso l’Ue, Vladimir Cizhov, aveva dichiarato che «in teoria» il progetto per realizzare il gasdotto South Stream potrebbe essere ripreso «se la Commissione europea rivedrà il suo atteggiamento verso questo progetto e in secondo luogo se i paesi che ne erano i potenziali partecipanti dimostreranno di nuovo il proprio interesse».

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››