SERVICES

General Electric, contratto da 15 miliardi in Iraq

New York - General Electric si appresta a battere Siemens e aggiudicarsi un contratto per la fornitura di apparecchiature per la generazione di energia all’Iraq dal valore di 15 miliardi di dollari.

New York - General Electric si appresta a battere Siemens e aggiudicarsi un contratto per la fornitura di apparecchiature per la generazione di energia all’Iraq dal valore di 15 miliardi di dollari. Lo riporta il Financial Times citando alcune fonti, secondo le quali la “vittoria” di Ge è legata al pressing dell’amministrazione Trump su Baghdad, alla quale ha ricordato che 7.000 americani sono morti dall’invasione del paese nel 2003. L’annuncio ufficiale della vittoria del contratto è atteso a breve, probabilmente il 30 ottobre quando Ge comunicherà i risultati trimestrali. Per Ge si tratta di una buona notizia: la sua divisione energetica registra da anni utili in calo e ha messo in guardia nelle scorse settimane che potrebbe iscrivere a bilancio per il terzo trimestre una svalutazione da 23 miliardi di dollari.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››