SERVICES

Corridoio 24, il “fai da te”
del compagno James (Bond) Bianchi

Passi per il disinvolto premier, che quando ne parla cita con grande enfasi il “Corridoio Genova-Amsterdam” (!). Passi pure per il ministro dei Trasporti, Altero Matteoli, che non ne parla affatto. Ma che i (cialtronissimi) professionisti della politica da bar e da convegni, abbiano trascurato di riempire l’unica casella che poteva giustificare le spese sostenute per favoleggiare di mega collegamenti europei al servizio delle merci destinate o in partenza da Genova, appare grottesco. O sciocco. Desolante e sconfortante rendono meglio l’idea dell’accaduto. Che fa il pari con il pessimo tentativo di restyling al ribasso e a danno dello scalo genovese della legge 84/94, escogitato da Matteoli e svelato nella precedente puntata di Pilotina. Anche in questo caso il nostro blog ha una parte predominante. Nel senso che uno dei nostri migliori “agenti segreti”, tenacemente convinto che l’idea di “porto corridoio” all’interno del libro verde delle reti Ten sia apprezzabile e che le residue speranze di sviluppo della Lanterna passino proprio attraverso il collegamento diretto tra Genova e Rotterdam, ha voluto vederci chiaro e saperne molto di più di quanto emerge dai convegni. Parliamo di Tirreno Bianchi. Da qualche giorno, il console della Compagnia Pietro Chiesa è il primo e unico italiano iscritto a Ferrmed, cioè la lobby europea con sede a Bruxelles delle città interessate alla realizzazione del Corridoio 24: Milano, Barcellona, Marsiglia e Lione, oltre naturalmente a Rotterdam e Genova. Ferrmed è un progetto esclusivamente orientato al business e rappresenta la prima iniziativa a favore di un sistema europeo di trasporto merci su rotaie, diretto a soddisfare i bisogni del mercato e delle imprese. L’obiettivo è di aumentare la competitività, la produttività e l’efficienza del settore privato e delle regioni europee grazie ad una diminuzione dei costi logistici. Attualmente Ferrmed comprende 135 membri provenienti da 12 Paesi europei, è diventata non solo una potente lobby ma anche un forum di scambio di nuove idee. Con comprensibile stupore e conseguente irritazione, Bianchi ha scoperto che dentro Ferrmed operano e riflettono sulle migliori strategie applicabili al problema tutti i maggiori esponenti europei di portualità. Tutti, esclusi gli italiani e i genovesi. Non risultano iscritti a Ferrmed né Comune né Regione, non ci sono Autorità portuali e neppure associazioni di categoria. L’iscrizione con diritto di voto costa circa 6.000 euro. Tirreno Bianchi ha contattato il segretario generale di Ferrmed, ha firmato e staccato l’assegno e oggi è componente effettivo dell’importante organizzazione europea. Pilotina si rallegra, perché è certamente ghiotta l’opportunità offerta dal business che potrebbe incanalarsi lungo il porto corridoio. E anche perché l’idea di un ruolo del porto di Genova “cerniera” tra Rotterdam e i Paesi del Nord Africa sta prendendo campo, le analisi economiche dicono che molti Paesi del Sud del Mediterraneo hanno previsioni di crescita di Pil rilevanti. Proprio da quei porti, da dove oggi partono migliaia di persone disperate, si intensificherà un forte scambio commerciale e Genova può rappresentare per l’Italia una opportunità unica. Ma che Paese è mai l’Italia, si chiederanno i lobbysti di Ferrmed, che anche nei giorni del G8 dimentica di tutelare i propri interessi portuali ed economici in Europa…

SCRIVI UN COMMENTO

Commenti inseriti: 55 — pagina 1 di 3

Spedito da: GENOVA Pubblicato il: 16 luglio 2009 alle 07:45

giorgio.carozzi

Gerry, probabilmente perché le hanno combinate talmente, grossolanamente e sgangheratamente grosse, che non potevano far finta di niente... Se poi volevi dire che il raggio d'azione andrebbe molto allargato, allora condivido! Chissà, non mettiamo limiti... Ciao

Spedito da: Pubblicato il: 16 luglio 2009 alle 06:06

ennio

Dott. Carozzi
suppongo, oggi Giovedi la pilotina avrà un altro argomento di cui dibattere, ma vorrei commentare il comportamento dei sindacati C.G.I.L sul prossimo post.
La informo che mentre è possibile leggere i post di pilotina in archivio, altrettanto non si può con i commenti.

Spedito da: italia Pubblicato il: 16 luglio 2009 alle 01:57

gerry

Ma perche' la Magistratura si accanisce soltanto sui porti di Livorno, Genova e Bari?
Qualcuno sa spiegarmi il mistero?

Spedito da: GENOVA Pubblicato il: 15 luglio 2009 alle 23:26

giorgio.carozzi

Cara Vale, sicuramente hanno ragione, servizi e strutture offerti ai clienti sono indegni di un porto civile, altro che costo del lavoro! Certo... mi sarebbe piaciuto assistere alla scena di questi ancheggianti imprenditori dello shipping, che volteggiano sui sandalini da 25cm. Credo che magari ce ne saranno anche sulle nostre calate, però si nascondono e mimetizzano bene.
Sul resto... la festa è sempre più dura, ma oggi stringere i denti è obbligatorio per vedere come va a finire e (speriamo) prenderci rivincite con gli interessi!!!

Spedito da: genova Pubblicato il: 15 luglio 2009 alle 23:09

valentina

Gentile Carozzi appena in questo istante secondo mi sono ricordata di un fatto..
è che alle volte perdo i ricordi per la strada...
Ai tempi della baldoria prociana di giugno, conobbi tra le mille e più persone di cui ovviamente non ricordo nomi cognomi titoli suffissi ed infissi alcuni "sedicenti" imprenditori del nostro stivale col tacco a spillo!..che quasi tutti mi dissero...
Beh se sapevamo che c'eri tu qua sicuramente continuavamo ad usare Genova per i nostri "Traffffici!". Però ...sai, una cosa che odiamo di Genova, non sono poi i costi (che sono competivi)..ma i tempi...specie quelli legati alle dogane....
Mah? mi hanno forse "imbarcato" o no?
Boh....non so!!
E come mai?
Io come tanti..son quasi sempre in festa..però ho poco da festeggiare...per ora..
Devo dire però che quelli che vanno in bici...ne avranno ancora meno...già li vedo con il metro a misurare le distanze...tra le squadre per mettere in bollai i muri del "loro nuovo e personal-stadium"!!

Spedito da: GENOVA Pubblicato il: 15 luglio 2009 alle 22:04

giorgio.carozzi

Penso che la nave ce la farà, Valentina! Le operazioni di dragaggio dovrebbero finire venerdì notte, domani vanno a controllare... Bello il rilievo sullo stadio! Comunque non molliamo la presa e la vigilanza...
Intanto vi segnalo le ultime da Livorno, che trovate sul sito.
Oltre alla questione dei prezzi gonfiati per alcune aree acquistate dall'Autorità Portuale di Livorno, nel mirino della Magistratura sono entrate anche fatturazioni false. I magistrati di Livorno hanno concluso le indagini a carico di sette persone, accusate di truffa, corruzione e fatture false. Ci sono già parecchi indagati anche per le vicende della Porto 2000. L'accusa principale riguarda la stima dei terreni acquistati dall'Autorità Portuale dalle società Immobiliare Montefiori e Lino Veroni. Secondo la procura vi fu una sopravvalutazione di quasi 2 milioni di euro nel primo caso e di quasi 5 milioni di euro nel secondo.

Spedito da: genova Pubblicato il: 15 luglio 2009 alle 21:20

valentina

Io sono ignorante in merito, ma presumo che il Draft sia questo:
depth of water needed to float a ship
per cui ..immagino che 8.45 mt che devo dire non si trova alla prima (alla prima si trova che a Panama non passa, ma per altre ragioni..per fortuna!) sia a stomaco pieno!
Per cui con un po' di dieta, magari anche in riserva come carburante...al limite si spinge!!...tutto fila liscio..poi ci mettiamo anche che il mare è salato!!(un poco di più visto il caldo..)...
però che ansia..
..p.s...dello stadio...non si parla più anche perchè con la squadrona che si sono fatti basta il carlini ..per i multi colori...

Spedito da: GENOVA Pubblicato il: 15 luglio 2009 alle 17:15

FRANCO DELLE PIANE

Caro Giorgio, ho letto con interesse la tua intervista ad Aponte. Non lo sento da quasi un anno ed avevamo parlato del suo interesse per l'aereoporto. Mi fa piacere che - malgrado la crisi, che anche lui sta subendo - abbia confermato il suo interesse perché è l'unico che può farlo funzionare. Che cosa aspettano le autorità a indire la gara???

Spedito da: genova Pubblicato il: 15 luglio 2009 alle 16:14

valentina

da:
http://www.becker-communication.com/02_news_content/news_pics/newsletter_14.pdf

In December 2008, MSC Cruises took delivery
of their newest ship, the MSC Fantasia, at a ceremony
at the French STX Europe Shipyard (formerly
Aker France) in St. Nazaire.
With her length of 333.0m, she accommodates
3959 passengers, about 10% more than the
largest Cruise ship in the world, the Freedom of
the Seas, which is only 5m longer. The MSC
Fantasia with a gross tonnage of 133,500 t is the
largest ship in MSC's Cruise fleet and the sixth
newbuildings delivered by STX France for MSC.
She has a width of 32.92 m, a draft of 8.45 m and
a maximum speed of 22.4 kn.
Da noi la sittuaziione è questa
Mille Levante Radice 4.50 Crociere
Mille Levante Prolungamento 10.00 Crociere
Mille Ponente Prolungamento 9.50 Crociere
Mille Ponente Radice 8.50 Crociere
Doria Levante 11.00 Crociere
Doria Ponente 9.00 Traghetti
Io in ogni caso sono ottimista, per poco ma ce la fà! Però occorre fare qualcosa. Per tutti!

Spedito da: genova Pubblicato il: 15 luglio 2009 alle 13:30

giorgio.carozzi

Segnalo che domani mattina il presidente dell'Authority Merlo e l'Ammiraglio Lolli effettueranno il sopralluogo relativo al completamento dei lavori di dragaggio del porto passeggeri di Genova. Tocchiamo ferro e quant'altro!

Spedito da: GENOVA Pubblicato il: 15 luglio 2009 alle 08:10

giorgio.carozzi

Confermo: Palacio è del Genoa! Sarebbe costato 5 milioni. Grazie all'insonne Old Grifo abbiamo bruciato tutti sulla notizia. Del resto, senza shipping che calcio sarebbe mai...?

Spedito da: EUROPALACIO Pubblicato il: 15 luglio 2009 alle 06:00

OLD GRIFO

Sì, Carozzi, è quel Malacalza lì. Intanto da due ore abbondanti Rodrigo Sebastian Palacio è un nuovo attaccante del Grifo. Da Buenos Aires dicono che è cominciata una seconda trattativa per il centrocampista da... Battaglia!!! Rincuoriamoci.

Spedito da: GENOVA Pubblicato il: 14 luglio 2009 alle 22:32

giorgio.carozzi

No, i tempi non sono per niente cambiati, cari amici Gianni Margheritoni e Cico Barque. Per fare buon peso ed essere molto chiari, c'è da aggiungere che tra i molti lasciti delle precedenti amministrazioni dell'Authority ricevuti da Merlo, ci sono anche dirigenti pubblici pagati profumatamente con le nostre tasse, che mai avrebbero trovato uno straccio di lavoro altrove e che neppure ci pensano a farsi da parte. Basterebbe la paga annuale di uno di questi per far vivere bene quattro o cinque portuali! La casta di dirigenti e pseudomanager applica le stesse regole del sindacalismo antimeritocratico, quello che difende i lazzaroni ed emargina i normali.
Non solo sabato, ma tutti i giorni che Dio manda in terra questi cercano di far fare figuracce a Merlo e ai pochi che vogliono il cambiamento. Attenzione, però: intorno a Merlo e ai pochi altri, il consenso sta crescendo.

PS. Ma mister Malacalza non voleva comprare il Grifo... o ricordo male?!?




Spedito da: genova Pubblicato il: 14 luglio 2009 alle 18:43

gianni margheritoni

hey Giorgio,
vediamo sabato cosa succede con l'arrivo della nuova nave di MSC. Se ci saranno "problemi" vuol dire che qualcuno ha voluto far fare una figuraccia a Merlo. Io non sono molto ottimista: purtroppo credo che a Genova pur di evitare possibili cambiamenti che stravolgerebbero lo status quo, ci sia gente disposta a fare (e far fare) figuracce all'intero porto e all'intera città. Cosa è successo anni fa quando Costa aveva chiesto una banchina da gestire e dedicare solo alle crociere? E' successo che alla fine Costa ha portato le navi a Savona. I tempi da allora sono davvero cambiati? Oppure in porto nuovi competitor e nuove opportunità di business (come il Corridoio 24) sono viste dai più solo come una minaccia alla "sicurezza" del loro "piccolo orticello"?

Spedito da: genova Pubblicato il: 14 luglio 2009 alle 18:37

cico barque

Adelante cabrones, sabato ci giochiamo la faccia!
Prima dell'arrivo dell'ultima ammiraglia MSC vorrei che qualcuno dei nostri amministratori andasse a verificare se non ci sia pericolo di incaglio. Altrimenti rischiamo di finire di nuovo in serie C ( e il fattore qui non c'entra)
Vogliamo accoglierlo a braccia aperte questo signore che i soldi non si sa come li ha fatti? (ma Mantovani lo sapevamo? e quanti altri possono scagliare la prima pietra?) o pensiamo che grazie ai Malacalza che hanno investito il 3,5% con "Tronchetto della felicità" questa città farà dei passi in avanti? Chi si è dileguato da Ferrania lasciando ai Messina un bel cerino? L'amico Gagliardi li ha definiti da tempo "prenditori", a Genova ne abbiamo a mucchi ma quando si tratta di tirare fuori qualche quattrino, che non siano sovvenzioni statali, allora sono guai! Meno male che c'è Preziosi, cari miei, almeno per ora i gormiti li fa senza la rottamazione.

Spedito da: GENOVA Pubblicato il: 14 luglio 2009 alle 17:40

giorgio.carozzi

Più o meno è andata così, caro LupinIII... Ma la differenza l'ha fatta il mio file storico (antico dono dell'Ottavio Barbieri), con la telecronaca del momento clou fatta da un giornalista di Barcellona, in rigoroso e stretto catalano, altro che Pizzul-Agroppi. E poi non ho parlato di acquisti nostri. Semmai ho proposto lo scambio Sculli-Milanetto-Palladino per uno dei loro, non dico chi. E neppure che cosa m ha replicato il giovane Laporta...

Spedito da: Genova Pubblicato il: 14 luglio 2009 alle 16:55

LupinIII

PORTHOS LAPORTA A CENA
Chi lo sa che faccia ha il vecchio Carozzi quando affronta il potente Presidente Laporta a cena. Lo sfida dall'alto della storia blasonata rossoblu. Neanche il tempo di sedere che già lo provoca:"Thiago Motta è un fuoriclasse". Laporta chiama per conferma. Sorriso di prammatica: ve lo siete lasciati sfuggire ed è arrivato fino alla corte di Mou. Altra telefonata:"e Milito? ma non giocava in Spagna? Ma i suoi osservatori cosa guardano?". Il telefono di Laporta è più caldo di quello di Moggi. "Presidente ascolti questo, è il mio amico Pizzul": "Parte la sventola..e goal..Missile di Koeman e goal..eee..fanno festa quelli del Barcelona". E l'indimenticabile epilogo della premiata coppia Agroppi-Pizzul. "Ecco purtroppo la fine..E' la fine". Altra telefonata,il Presidente non ha il file. "Ahah, certo il Real ha comprato tutti": ora è troppo. "Scusi ma chi ha comprato il Genoa?" "Floccari,Moretti,Kharja". Laguardia spegne il telefono e sorride:"la prego Carozzi, mi racconti del suo Porto!".

Spedito da: Genova Pubblicato il: 14 luglio 2009 alle 15:04

Tirreno Bianchi

LA SFIDA DI FERRMED2
Il testo definitivo sarà presentato il 27 ottobre presso l'Unione Europea: l'obiettivo, che come Compagnia "Pietro Chiesa" perseguiremo con la forza delle idee, della tradizione e del lavoro, è quello di non scomparire dalle direttrici principali della logistica continentale e rompere per quanto possibile l'isolamento nel quale l'Italia e Genova in particolare, si sono costrette.
Vi aggiungo una riflessione: il 2010 è anno di Presidenza spagnola dell'UE. La lobby iberica, Barcellona in testa (e nel cuore di Carozzi), negli ultimi anni ha sfruttato i fondi, costruito infrastrutture, modernizzato il Paese e ora, in tempi di crisi, si appresta a stabilire, Zapatero Presidente, che il Corridoio prioritario sud-nord in sede di finanziamento si chiama "Mediterraneo". Ma si ferma a Marsiglia. Ci salta. Avanzamento dei lavoro e relazioni saranno disponibili e implementabili su rotterosse.it.
E prima del voto i contributi saranno sottoposti al dibattito e al giudizio di Pilotina. Al lavoro!

Spedito da: Genova Pubblicato il: 14 luglio 2009 alle 14:37

Tirreno Bianchi

LA SFIDA DI FERRMED1
Vecchio Nostromo, finita la tua gita a Barcellona (saluto esteso a tutta la compagnia), voglio ringraziare in rigoroso ordine cronologico tutti gli amici di Pilotina per l'incoraggiamento: Gerry, Vasco D'Agostino, Enrico Zinato, Antico Toscano, Antonio Cammarata, Cico Barque, Amico Alex, Franco Porto, Carlandrea D'Amico, Nello Dettori, Roberto Stasio, El Siglos de lo Genoveses,Valentina, LupinIII e Uncino Lavico.
Spero di non deludere le tue aspettative, vecchio Porthos Carozzi, come quelle legittime di Cico e delle due colonne di Pilotina, il competente Uncino e il brillante Amico Alex.
La scorsa settimana ho concordato con il Segretario Generale di FERRMED Joan Amoros il piano di lavoro: abbiamo perso troppo tempo e dobbiamo bruciare le tappe per recuperare posizioni entro la fine di ottobre.
Questo è il momento dello studio e del'approfondimento: le proposte saranno presentate il 3 settembre a Bruxelles nel Working Group di valutazione e definizione dello Studio Globale FERRMED.

Spedito da: pilotinagenoa Pubblicato il: 14 luglio 2009 alle 05:10

giorgio.carozzi

BUSINESS
Business, amico Uncino, business anche senza cinesi. A Barcellona erano migliaia alla prima partenza, assiepati tutti in un terminal schifosetto e maleodorante! Non è casuale che (purtroppo solo con Msc) Genova ha già stracciato i catalani in termini di passeggeri e toccate.
...tra qualche anno è già troppo lontano, mi accontenterei anche di meno, ma domani!!!
LAPORTA... D'EUROPA
Mitico e geniale Alex, Europa-Europa cost to cost. In business class. Del resto ognuno cena con i presidenti che ha e che si merita...
PORTHOS
Scusa, LupinIII, perché mai Porthos lo devo fare io? E poi, quanti cardinali abbiamo in circolazione, più o meno officianti?

Spedito da: pilotinagenoa Pubblicato il: 14 luglio 2009 alle 04:51

giorgio.carozzi

PONTE DEI MILLE
Ci sarebbe piuttosto da chiedersi come mai a Barcellona c'erano in missione solo Gigi Merlo e Titta D'Aste. Forse sindaco & C. non hanno capito o avevano di meglio da fare? Sicuramente penso che i vertici di Stazioni Marittime a cominciare da Filippo Schiaffino siano rimasti in sede per ultimare, con la paletta in mano, la pulizia dei fondali. Perché dopo quel che si sono detti sulla nave Merlo e Aponte, mi pare del tutto evidente che se sabato Msc Splendida dovesse incappare in qualche inconveniente, diciamo tecnico..., qualcuno le raccoglierebbe, ma tutti perderemmo la faccia. Per sempre. Sarà mica questo che vogliono, extrema ractio contro il cambiamento? State in campana, mancano pochi giorni al primo approdo della città galleggiante.

Spedito da: pilotinagenoa Pubblicato il: 14 luglio 2009 alle 04:41

giorgio.carozzi

Rieccoci all'ormeggio nel segretissimo e ben riparato accosto sotto la magica Lanterna, da dove nulla sfugge... Hola Cico! Quello stadio è una sorta di fantasma del palcoscenico, il simbolo dei tempi e del precipizio. Anche del modo di fare impresa e informazione. Ripeto quel che ho detto l'altro giorno a Valentina: se questi insistono, prendiamo il toro per le corna. Del resto trattasi di territorio portuale e demaniale...
A proposito di Aponte. Nemmeno di omaggio si tratta, ma di ultima chance. Quella che potrebbe essere garantita da una multinazionale che in cambio di gestione diretta potrebbe offrire investimenti, traffici, business e lavoro sicuro.



Spedito da: Genova Pubblicato il: 14 luglio 2009 alle 01:01

Pilotina Girl

Detto che Costa è da anni una società di proprietà americana (e si vede anche dagli arredamenti interni),
e detto che Msc si spaccia per compagnia italiana ma costruisce le navi in Francia, ha sede a Ginevra e batte bandiera panamense,
stiamo comunque parlando di due eccellenze, la prima storica, la seconda altrettanto prestigiosa, di quello shipping che diciamo di amare, che ha ancora radici e anima italiane e che solo il maestro Carozzi sembra considerare la sua vita e il motivo delle sue grandi battaglie!
Lunga vita a Carozzi!

Spedito da: genova Pubblicato il: 13 luglio 2009 alle 14:58

cico barque

Non ci trovo nulla di male ad omaggiare l'ultima fatica di Aponte in terra Iberica. Forse più che ai 3 moschettieri (che sono di autore francese) il buon Baciccia può essere accostato a Don Chisciotte, visto che anche lui si scaglia di sovente contro qualche mulino che gliele fa girare. Se anche i nostri amministratori avessero fatto così con Costa, forse oggi avremmo qualche passeggero in più e qualche menata in meno, quindi almeno ringraziamo quelli che ci hanno scelto e che, forse, domani ci comprano anche l'aereoporto.
Apro, apro, apro posito, bel casino adesso per i ciclisti e il "Granbenzinaio" visto che l'Enac e gli altri soci mi pare non vogliano proprio sentir parlare di stadio vicino al Colombo! Anche perchè il Comune che tanto si agita in realtà su quell'area non ha proprio nulla da dire (e promettere). Hasta luego

Spedito da: Genova Pubblicato il: 13 luglio 2009 alle 09:57

Uncino Lavico

Cari Amici vicini e lontani, Devilfenix e Nobilmantis mi hanno dato del filo da torcere, aria e acqua contro la furia del mio vulcano, da più parti si levano fumi e vapori.. Ho passato dei giorni a riflettere e non riesco a venirne a capo.
Mi ritrovo con una nuova nave da crociera inaugurata e pronta per i centinaia di milioni di cinesi che tra qualche lustro (se l'economia mondiale riprende) affolleranno i mari del Mediterraneo e le nuove banchine di Genova. Per i nostri partecipanti: mondana kermesse o occasione di business?
Mi ritrovo con i dati sui traffici che ci dicono che la curva di ripresa sarà molto molto lenta.
Mi ritrovo con Ferrmed, lobbying che ha sempre escluso l'Italia (e non viceversa) perchè interessata a un bel corridoio trasversale che parte dell'estremo del Med Occ e va verso il cuore dell'Europa.
Mi ritrovo con Beppe Grillo che si candida a segretario del PD.
Chissà che questo blog non sia in grado di esprimere, tra qualche anno, il nome di un nuovo premier!

1 2 3

Tutti i blog sono moderati e i commenti ritenuti inadatti (a nostro insindacabile giudizio) non saranno pubblicati.