SERVICES

Lavoro e pool dei portuali: dinamite sotto l’albero di Natale

Natale sotto l’albero, tra la tombola dello shipping e il Monopoli del porto. Rimbalzano i dadi sulla casella del lavoro: tre passi avanti, due a sinistra, rimani sempre bene in pista senza mai sfiorare il traguardo. Il presidente dell’Autorità portuale di Genova, Luigi Merlo, sembra soffrire di una mutazione genetica. Tanto è baldanzoso quando pianifica grandi opere di una futuribile rifondazione, quanto prudente se si tratta di cavalcare il modello di riorganizzazione del lavoro proposto dalle Compagnie di Genova e Savona. Tanto è esuberante nel ridisegnare waterfront e ribaltamenti con la matita di Renzo Piano, quanto è titubante di fronte alla prospettiva di frantumare uno schema per imporne un altro. Nei primi casi affronta spavaldo i veti incrociati che paralizzano da anni ogni scelta decisiva per lo sviluppo, nel secondo si rifugia al riparo delle norme europee e del pensiero unico dominante delle imprese che gestiscono i terminal. Eppure Merlo potrebbe lasciare un segno profondo del suo passaggio, trasformando con apposito decreto il mercato e le regole del lavoro e modellando giuridicamente il pool dei portuali proposto dalle Compagnie. Oro colato, di questi tempi. Alzare il livello qualitativo e quantitativo della manodopera specializzata e flessibile, dichiarandone la valenza di servizio di interesse economico generale, significa cancellare zone d’ombra, sancire diritti e doveri, agganciare il porto di Genova al sistema operativo del Nord Europa, svincolandolo dalle gabbie della contrattazione locale. Una piccola, immensa riforma. Possibile, anche per riaffermare il primato politico della Lanterna: esperti di diritto marittimo internazionale sostengono che l’Autorità portuale può legiferare in proposito, ha il potere di ordinanza per riscrivere le regole, nel rispetto del buon funzionamento del mercato. Ma Merlo prende tempo, mischia le carte, sembra quasi impaurito dalla possibilità di scrivere un pezzo di storia delle calate. Andrebbero consultati manuali di psicologia portuale. Perché questa è una stagione politica più che favorevole per una riforma genovese, per imprimere una svolta e lanciare un segnale forte a Roma con una carica dinamitarda, collocandosi al di là degli schieramenti e delle appartenenze, scavalcando le dinamiche del potere.

Oggi il ministero dei Trasporti è un’entità imbarazzante. C’è molto di peggio, oltre all’impreparazione e alla debolezza politica del titolare. Conservazione e consociazione oligarchica consociativismi territoriali si perpetuano all’infinito, cementati da nuove alleanze - come quella tra il senatore Pd Marco Filippi e la vice di Renzi, Debora Serracchiani – e da un asse strategico tra Civitavecchia (Pasqualino Monti) e Trieste (Marina Monassi). Sono imbarazzanti le strutture ministeriali, devastate da giochi di potere, relazioni trasversali, guerre interne fra direttori, capi di gabinetto, varie Authority di cui non si comprendono più utilità e competenze. Crocevia di gente alla ricerca di gratificazioni, che non coincidono esattamente con il pubblico interesse. Questo ministero ha le mani su tutto e vuole coordinare tutto. Pensieri, parole e opere. Grottesco che la riforma legislativa dei porti sia stata affidata dal ministro Lupi a un comitato che mescola inadeguatezza e conflitti di interesse. Se Renzi continua a disinteressarsi colpevolmente di un segmento economico e sociale così importante come porti e shipping, c’è chi continua a coltivare con inesausta passione i propri privilegi corporativi, badando bene che il mondo esterno non penetri nelle stanze, rovinandone la festa. Chi vuole i traffici davvero e chi protegge questo o quel piccolo orticello di amici? Trionfano le relazioni personali e non è certo un caso che Civitavecchia, che non è porto europeo, venga salvata. Serve a niente fare una nuova legge se prima non si riforma il ministero dei Trasporti. Le imprese migliori devono crescere, quelle che non meritano di esistere o che esistono solo in virtù di amicizie possono fallire. Non è pensabile continuare a penalizzare chi porta traffici e lavoro. Merlo e Palazzo San Giorgio temono la resa dei conti con questo sistema malato? Sarebbe paradossale. Auguri comunque, al presidente e soprattutto ai portuali. E dalla nostra ciurma di Pilotina, un pensiero particolare deve andare a quei marinai che sono in giro per il mondo a Natale e Capodanno e che passano l’80% della loro vita lontani dalle famiglie e dagli amici, in balia del mare e oggi anche dei pirati di ogni risma e bandiera.

SCRIVI UN COMMENTO

Commenti inseriti: 335 — pagina 1 di 14

Spedito da: Pubblicato il: 28 giugno 2019 alle 22:03

ednayb2

Girls of Desire: All babes in one place, crazy, art
http://localsingles.instakink.com/?aryanna

free porn pay site porn naked women boney women porn porn latinas free online celebrity porn videos

Spedito da: Banjul Pubblicato il: 02 giugno 2019 alle 05:28

Trent

NIENTE Daspo ma riverenze per gli Ultr della politica portuale italiana che imperversano dalle curve del conservatorismo pi becero e provinciale. Il loro obiettivo fermare il gioco, sospendere la partita. E ci riescono benissimo. Pi si avvicina il traguardo, pi il dibattito sulla riforma della legge portuale si allontana dalla realt dei traffici e del lavoro. E cos il ministro Lupi chiama il time out, fermi tutti: non accetta un consociativismo spartitorio cos spinto, ma anche allarmato dalle rimostranze di Savona, Messina, Salerno, Trapani e delle altre Authority coinvolte nell operazione-accorpamenti. Del resto l accelerazione impressa dal premier Renzi alle fusioni tra Autorit portuali il paradigma di un modo di procedere all interno delle questioni burocratiche che la dice lunga sulla distanza che separa ormai la politica dall economia. Si parla sempre di governance, mai delle cose da fare. Cos si resta bloccati alle poltrone e al potere, mentre il mondo corre.

Spedito da: La Lima Pubblicato il: 31 marzo 2019 alle 00:55

Edwardcoact

Anavar O Clembuterol
It is essential to start off very good nutrition in the beginning in your life. Youngsters will experience their tastes close to what you nourish them while they are fresh. For this reason, make sure you offer your son or daughter a wide range of preferences and finishes, along with presenting these people to cereals, vegetables and fruit.
Winstrol 60 Tablets
If you are considering ingesting whatever you captured, you ought to retain the fishes as refreshing as you can. Bring a chillier or even a stay properly along and fill it with water through the lake. Whenever you can, usually do not get rid of your attracts right up until in the future. If a seafood passes away, input it in a individual colder loaded with cold h2o.
Buy Anavar Online Uk
To lower your total charge consider paying your insurance plan high quality 100 %. A lot of insurance companies tack on charges for customers who make obligations 30 days to month. Your business might provide numerous payment option plans, but usually the much less payments you make the better funds you help save. Some companies even present an extra lower price for enrolling in intelligent renewal.
Anavar Esteroide

Spedito da: Novosibirsk Pubblicato il: 17 gennaio 2019 alle 17:22

potapovyigorOl

Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; ravvedetevi e credete all’evangelo.

Spedito da: Novosibirsk Pubblicato il: 11 agosto 2018 alle 19:10

GodschildOl

Perché una persona soffre? La Bibbia dà la risposta a questo. Quando fu chiesto a Gesù, disse: all'inizio non era così. E com'era all'inizio? All'inizio, Dio ha creato l'uomo a sua immagine. Nell'immagine, non solo esterna, ma anche interna. Nell'uomo c'erano solo le parole e lo Spirito di Dio, perché è scritto: e respirato in lui il soffio della vita. E in un altro luogo: le parole che ti dico sono spirito e vita. Dio ha benedetto e dato all'uomo: lavoro - coltivare il paradiso, cibo - frutti dagli alberi e qualsiasi erba che semina seme, crescere e moltiplicare la famiglia, carriera - riempire la terra, potere - dominare le bestie, salute - respirare il respiro della vita, la casa - il Giardino dell'Eden in Eden. Quando Satana disse: "tu stesso sarai come gli dei che conoscono il bene e il male" e la sua persona (il serpente) ascoltò, la Parola di Dio lasciò l'uomo e lo spirito del mondo, entrò nel suo cuore. Da quel momento l'uomo era sulla dannata terra, quindi è scritto: maledetto è la terra per te. Avendo perso lo Spirito di Dio, e la Parola di Dio, l'uomo diventa un figlio del diavolo, nel Vangelo di Giovanni 8:44 come è scritto, per padre il diavolo, e volete fare i desideri del padre vostro. E ora, cadendo nell'idolatria, l'uomo cerca l'assoluto ed è nei sei stati del miscredente. L'idolo della sua vita era: lavoro, famiglia, denaro, potere, ricerca del piacere, tutto ciò che gli era già stato dato con una benedizione. E poiché una persona non trova in questa soddisfazione assoluta, ha problemi mentali. Sono seguiti da trappole di Satana: alcolismo, tossicodipendenza, dipendenza sessuale e da gioco, che agiscono temporaneamente, dopo di che il problema è solo aggravato. Poi vengono le malattie fisiche, poi la morte e una persona va in tribunale e va all'inferno. Perché diavolo? Poiché è figlio del diavolo, va a casa di suo padre. E non è la fine della maledizione è passato ai discendenti di quarta generazione, perché è scritto, punire i bambini per l'iniquità dei padri fino alla terza e alla quarta generazione. Le persone intelligenti cercano la salvezza in letteratura, filosofia, religione, buone azioni, scienza. Ma questo non rende felice una persona.
E quindi Dio già nel terzo capitolo della Genesi, dà la promessa del Salvatore. Dice a Satana: il seme della moglie (non Adam) ti colpirà in testa. Come funziona? E 'scritto: Per la parola di Dio è viva e potente, e più tagliente di ogni spada a doppio taglio, penetra fino alla divisione dell'anima e dello spirito, giunture e delle midolla, e giudica i sentimenti ei pensieri del cuore. (Ebrei 4:12) Dio è venuto in Gesù Cristo e le parole che sono spirito e vita e il respiro della vita, come noi la conosciamo, entra nel cuore di una persona e guarisce dall'interno, cambiare il pensiero e le azioni. Quando una persona è guarita, il suo ambiente è guarito. L'uomo in Cristo trasmette una benedizione ai suoi dintorni e discendenti, come è scritto: "perdona la colpa e il tesoro fino a mille nascite". Come ricevere lo Spirito di Dio? È scritto: Ecco, io sto alla porta, e busso e chi apre, io entrerò e sosterrò con lui. E quando una persona riceve Cristo nel cuore, il suo stato spirituale cambia. Se prima c'era la volontà del diavolo, ora il piano e la volontà di Dio. Invece dei sei stati del non credente, riceve sette benedizioni. 1) una persona diventa figlia di Dio, così è scritto: "ma a colui che l'ha ricevuto e a quelli che credono in lui, ha dato il potere di diventare figli di Dio". 2) Egli riceve la guida dello Spirito Santo, perché è scritto: "Ti manderò il Consolatore, Egli ti insegnerà tutto e ti ricorderà tutto ciò che ti ho detto". 3) come figlio di Dio, riceve le risposte alle preghiere - "qualunque cosa tu chieda nel mio nome, riceverai". 4) Dio dà il potere, come è scritto: "Io vi do il potere di camminare sopra i serpenti e gli scorpioni, e tutta la potenza del nemico:" 5) Dio dà agli angeli per aiutare, è scritto: "sono tutti gli spiriti inviati per servire coloro che devono ereditare la salvezza" 6) persone va in paradiso, perché è scritto: "con il Cristo seduto in cielo, e chi crede in lui non sarà condannato" 7) la persona è nel piano di Dio, coinvolti nella evangelizzazione del mondo, come è scritto, dato a me ogni potere in cielo e sulla terra, vai ad insegnare a tutte le nazioni, e io sono con te per sempre. Amen. La conclusione è Gesù Cristo la soluzione di tutti i nostri problemi.
[url=http://www.put-spaseniya.ru]La via della salvezza [/ url]

Spedito da: Moscow Pubblicato il: 15 novembre 2017 alle 23:06

Juliedem

Questo messaggio viene pubblicato qui utilizzando XRumer + XEvil 4.0
XEvil 4.0 è un'applicazione rivoluzionaria che può ignorare quasi tutte le protezioni anti-botnet.
Riconoscimento Captcha Google (ReCaptcha-1, ReCaptcha-2), Facebook, Yandex, VKontakte, Captcha Com e oltre 8,4 milioni di altri tipi!
Hai letto questo - significa che funziona! ;)
Dettagli sul sito ufficiale di XEvil.Net, c'è una versione demo gratuita.

Spedito da: Freising Pubblicato il: 12 ottobre 2017 alle 08:32

JimmyGof

Последние автомобильные новости здесь drivim.ru

Spedito da: Palermo Pubblicato il: 20 luglio 2017 alle 14:28

Bernardneing


Martello di Thor - una nuova emozione nel sesso http://bit.ly/2uAKS3S

Spedito da: Kiev Pubblicato il: 02 luglio 2017 alle 05:04

ViktorAduro

Особенности ремонта Вольво XC 60 взгляд специалиста
Volvo ХС60 – автомобиль, который является лидером продаж автомобилей Вольво в России по итогам 2014 года. Он, как и все внедорожнике шведской марки, прекрасно показал себя при эксплуатации в наших суровых климатических условиях. Однако, и у него есть уязвимые места.
Рассмотрим некоторые стандартные «болезни» и расскажем какой ремонт Вольво ХС 60 может потребовать в период эксплуатации.
Основные проблемы очень похожи на проблемы автомобиля ХС70..
особенности ремонта Volvo ХС 70 взгяд специалиста
особенности ремонта Volvo ХС 70
Не работают форсунки омывателя лобового стекла зимой
В зимний период владельцы могут столкнуться с проблемой замерзания форсунок омывателя лобового стекла. Часто виной этому является некачественная незамерзающая жидкость. Если с омывайкой все в порядке – возможно замерз обратный клапан в самой форсунке. Форсунку необходимо разобрать полностью и продуть. На летний период мы рекомендуем устанавливать веерные форсунки (они распыляют «дождиком»), а на зимний период – струйные (они лучше разбрызгивают зимой)
Следы масла в районе корпуса масляного фильтра
На корпусе масляного фильтра часто появляются следы масла. Причина – не герметичность соединения воздушного патрубка и клапана вентиляции картерных газов. Требуется демонтаж патрубка, затем необходимо обработать пластиковое соединение герметиком и монтировать дополнительный металлический хомут.
Обрыв приводного ремня
Ресурс внешнего приводного ремня на дизельных ХС60 согласно регламенту ТО составляет 60 т. км. или 3 года. Часто на ремне появляются трещины гораздо раньше, уже к 40 т.км. В таком состоянии он не вырабатывает свой ресурс и рвется. В этой ситуации быстро разряжается аккумуляторная батарея, поскольку данный ремень приводит в движение генератор.
Чтобы этого не произошло, на приводной ремень нужно обращать особое внимание и при необходимости менять раньше, чем положено по регламенту.
Посторонний звук при закрывании крышки багажника
Владельцы автомобиля ХС60 могут наблюдать некорректную работу крышки багажника: посторонний звук при открывании/закрывании, не открывается до конца, не закрывается в авто режиме. Чаще всего проблема заключается в амортизаторах 5-й двери. Их нужно менять на амортизаторы нового образца и загружать программное обеспечение после замены.
Рывки АКПП при переключении селектора в положения P-D
В летний период жары особенно часто владельцы ХС70 фиксируют удары при переключении селектора АКПП в положения P-D. Причина может заключаться в следующем:
Плохое качество масла в АКПП (Хотите узнать, зачем нужно менять масло в АКПП Вольво?
Сильное загрязнение пакета радиаторов
Устаревшее программное обеспечение АКПП
Эти факторы напрямую влияют на правильность работы коробки АКПП.
Это основные «болезни», которые встречаются на большинстве внедорожников ХС60. Несмотря на это, ремонт Вольво ХС60 часто не требует.Cтанция технического обслуживания (СТО) "СААБ-ВОЛЬВО"в Киеве

Spedito da: Mosta Pubblicato il: 11 maggio 2017 alle 01:44

Johnniepepsy

Search for your favorite songs in our MP3 database and download, these in the best possible quality.
http://0daymusic.org

Spedito da: http://www.macmakeupcheap.com/huda-beauty-cosmetics-c-59.html Pubblicato il: 21 aprile 2017 alle 20:53

huda beauty cosmetics wholesale

Lavoro e pool dei portuali: dinamite sotto l’albero di Natale - The Medi Telegraph

Spedito da: Pubblicato il: 31 marzo 2017 alle 00:33

crycleru

Todd Wilson
Porn of the past is a killer thing to watch - check out RetroPornArchive for gigs of it!

Dark Knight
Lawrence Zenon

classic chubby anal i know what girls like

WATCH CLASSIC PORN HERE FOR FREE >>> http://classicpornomovies.mobi/
julia perrin in vintage hairy porn pictures
eileen wells vintage lesbian movie clips

Spedito da: Pubblicato il: 17 gennaio 2017 alle 17:36

XRumerTest

Hello. And Bye.

Spedito da: Roma Pubblicato il: 26 gennaio 2015 alle 19:25

RomanodeRoma

La battaglia tutta ligure sul ddl concorrenza è piuttosto singolare. Si pensa ad un nemico, lo si costruisce virtualmente e lo si combatte pubblicamente.
Ed infine, probabilmente, ci si prende pure il merito di averlo sconfitto. Ma non è mai esistito.

Spedito da: civitavecchia Pubblicato il: 26 gennaio 2015 alle 17:53

giovanni

Il presidente Monti era distratto quando ha letto la relazione dell'ispettore della Ragioneria dello Stato. O i suoi solerti comunicatori gli hanno presentato un'altraversione?

Spedito da: Genova Pubblicato il: 26 gennaio 2015 alle 16:04

G. Merello

WATERFRONT DI LEVANTE, DISEGNO BLU, AMICO & PESTO + ANCHE Salone Nautico

Caro Timoniere, riprendo il TITOLO di un mio post del 21 novembre, secondo me sempre ATTUALE.
Dal vecchio combattente Carozzi, profondo conoscitore di porto e cose genovesi, non attendo "effetti speciali" ma solo intervento autorevole, possibilmente avviando su Pilotina una "battaglia" cioè confronto di idee, con l'auspicato intervento di Istituzioni genovesi e liguri, coinvolte eccome! Finora, si apprende da The Meditelegraph di sabato, solo il Comune chiede un incontro a Calenda del MISE per chiarire le intenzioni del governo. E Authority, Regione & C?
Per uscire dall'EQUIVOCO, alimentato anche da Calenda: sec me riduttivo parlare di "Industria nautica", come se il problema-Salone fosse solo nelle mani di Ucina e dei cantieri italiani amici o dissidenti!
Ricordo alcuni FATTI:
30 Settembre: Il Comitato Portuale respinge la richiesta de "I Saloni Nautici" di ottenere una concessione pluriennale della Nuova Darsena della Fiera, concedendola solo fino al 31-12-2015. Motivo ufficiale: si vuole affidare a Renzo Piano l'incarico di ridisegnare l'intero litorale di Levante, dai magazzini del Cotone alla Fiera compresa!
-Da The Meditelegraph del 2 c.m. "A Genova via libera al Disegno Blu di Piano- Dopo mesi di tensione e polemiche, il progetto è accettato da Comune, Regione e Autorità Portuale".
Naturalmente all'interno del progetto ci sono tante cose, oltre i SOLDI (!): dall'ampliamento delle Riparazioni Navali (con 4° bacino ingrandito per grandi navi) al trasferimento (in Fiera?) di Yacht Club e circoli minori in scadenza di concessioni, al decidere come far lavorare la contesa Nuova Darsena tutto l'anno.
Sullo sfondo, la fallimentare situazione di Ente Fiera (mega debiti per il padiglione di Jean Nouvel)che a mezzo SPIM mette in vendita le aree e che dopo aver scaricato su Ucina l'organizzazione del Nautico si..dimentica (pare)di acquisire il 50% di "I Saloni Nautici" per soli 60.000 euro.
Saluti ed auguri..

Spedito da: Atene Pubblicato il: 26 gennaio 2015 alle 11:23

FetfaTsipras

amici della ciurma, non stupitevi per niente...è già un po' che ormai la realtà supera la fantasia! ti anestetizzano con tv e media che non ti raccontano niente della verità, non investono più su insegnamento e istruzione, vengono privilegiati solo quelli che hanno denari. Da una parte il potere dei superprivilegiati, dall’altra i servi senza diritti.
e in mezzo...quelli che cercano di imitare i primi tenendo a bada i secondi. detto questo, pasqualino monti con le sue invenzioni mi è pure simpatico

Spedito da: Pubblicato il: 26 gennaio 2015 alle 10:39

Methuselah

@Memoria lunga
Giuste e sacrosante osservazioni, anche se sulla grandezza di un giornalista che si fa pilotare avrei qualche perplessità. Da rilevare poiu che quel che vale per Stella era (e?) pratica comune per molti altri informatori professionisti. Questo passa il convento, a volte anche di peggio...

Spedito da: Pubblicato il: 26 gennaio 2015 alle 02:07

giorgio.carozzi

Caro Merello, vorrei essere capace di stupirvi con effetti speciali offrendovi un’analisi dettagliatissima su segreti, misteri, miserie, glorie, retroscena e prospettive dell’industria nautica, ma credo di non essere tecnicamente all’altezza. Devo studiare… Sul piano politico, però, mi pare di capire che anche in questa circostanza specifica le colpe delle amministrazioni locali siano datate, macroscopiche e devastanti. Che dire ancora. In questa situazione, con questa gente vecchia e giovane che fa politica in Liguria (maggioranza e pseudo opposizione), difficile individuare segnali di speranza. Ammetto comunque che possa essere utile anche una battaglia su Pilotina.

Spedito da: roma Pubblicato il: 25 gennaio 2015 alle 21:56

gianfranco

Timoniere, ma siamo sicuri che quella relazione non sia già stata insabbiata??? e che l'ispettore abbia ricevuto i plausi dei superiori??? consiglierei di seguire l'evolversi della carriera professionale del dr. Lorenco, una volta li mandavano in sardegna

Spedito da: MIlano Pubblicato il: 25 gennaio 2015 alle 17:49

Memoria lunga

Le (poche) volte che il Corriere della sera si è occupato di porti con la penna del suo inviato di punta Gian Antonio Stella, ha preso delle cantonate gigantesche. Per una semplice ragione: quella che il grande giornalista (che di solito scrive pezzi seri e approfonditi) per il settore portuale si affida alla banda del buco guidata da un ex collega (di Stella) de Il Sole 24 Ore, da anni alla guida di una società di pubbliche relazioni con sede in Svizzera.
Le sciocchezze scritte da Stella su Civitavecchia e su Vado Ligure sono passate alla storia fra le marchette più riuscite. Un vanto per la banda del buco, un buco nero nella storia del grande giornalista. Dubito che Stella leggerà questo post. Ma, se lo facesse, non ho dubbi che potrebbe tornare sui due argomenti verificando la distanza fra quello che ha scritto e la realtà.

Spedito da: Milano Pubblicato il: 25 gennaio 2015 alle 16:05

Enrico Vigo

DAL 2015 al 2022, in attesa delle infrastrutture, che si fa?

Partissero tutti i lavori delle infrastrutture liguri, finalmente con una serie di miracoli divini, quale è il ragionevole scenario di questi anni di attesa? 7 anni sono una era geologica, cosa faranno le Compagnie marittime, come si prepara la Città di Genova per mantenere i traffici ad interim? Quale ragionevole dinamica avranno i traffici nei prossimi 7 anni? Qualcuno risponde?

Spedito da: Genova Pubblicato il: 25 gennaio 2015 alle 14:54

Best informed

Maurizio Maresca dice che sul ddl concorrenza Lupi non sapeva nulla. Figuriamoci Renzi ( sic!). Può darsi, visto che Lupi è specializzato nel non sapere quello che succede all'interno del suo Ministero (come ha confermato di recente agli sbigottiti rappresentanti di Maersk Line e Msc) mentre Renzi vola troppo alto per entrare nei dettagli della vita delle imprese e del lavoro..
Ma quello che è certo è che Luigi Merlo sapeva benissimo di cosa si stava discutendo, e che ha chiesto di rimandare la discussione a primarie avvenute. Alla faccia del conflitto di interessi. Per il procuratore generale è l'ingerenza diffusa della mafia. Forse, più banalmente, è la vera repubblica delle banane.

Spedito da: Genova Pubblicato il: 25 gennaio 2015 alle 14:49

G. Merello

Caro Antonino, del suo commento condivido solo le ultime 2 righe.
Forse lei non ha molto approfondito l'argomento, nè letto bene quanto da me scritto ieri.
Io non sono l'avvocato d'ufficio di Ucina ma tento di essere OBIETTIVO, senza seguire la facile via di addossare tutte le colpe ad Ucina, avallando i pretesti di Calenda e "dando addosso"(col classico autolesionismo genovese)ad un Salone Nautico che è da 50 anni di GENOVA molto prima che di Ucina o altri! Sulle DISCORDIE di Ucina ce n'è per tutti, compresi i BIG come Azimut-Benetti e Ferretti, ma stupisco che Calenda, nell'Italia delle liti del maggior partito del suo Governo, prenda ciò come PRETESTO principe per "bocciare" clamorosamente la maggior rassegna nautica italiana.
Incredibilmente sfugge che, se c'è una crisi del Salone (e della Fiera), la stessa coinvolge pesantemente GENOVA E CHI LA GOVERNA!
Ci si dimentica che alla vigilia del Salone 2014 il COMITATO PORTUALE ha respinto la richiesta di Saloni Nautici spa di avere una concessione PLURIENNALE della grande NUOVA DARSENA (appunto per poter PROGRAMMARE!)concedendola solo a FINE 2015. E nel Comitato Portuale come noto sono rappresentate TUTTE le autorità, dall'Authority al Comune, Regione, CCIAA, armatori, industriali, sindacati, nonchè il Ministero Infrastrutture e Trasporti! MOTIVAZIONE UFFICIALE (come ho ricordato ieri): Il Salone è strettamente legato al RIDISEGNO dell'intera area della Fiera a sua volta nel Waterfront di Levante, vedi Disegno Blu di Piano, con ampliamento Riparazioni navali, spostamento Yacht Club e altri circoli nautici, decisione su gestione Nuova Darsena ecc ecc.
Ora aspetto su tale complesso argomento l'APPROFONDIMENTO promesso tre giorni fa dal nostro Timoniere.

Spedito da: Pieve Ligure Pubblicato il: 25 gennaio 2015 alle 13:14

Davidone

Timoniere sono d'accordo con chi ha scritto prima di me. Pilotina si occupi della situazione Ucina e Salone con una puntata intera. Il mondo italiano della nautica aspetta!

1 2 3 ...   14

Tutti i blog sono moderati e i commenti ritenuti inadatti (a nostro insindacabile giudizio) non saranno pubblicati.