SERVICES

Una, nessuna centomila: la riforma in cerca d’autore

Eccoli i nostri imperturbabili eroi che ritornano per un caffè da Renzi e per giocarsi i porti a poker dopo aver svenduto e annichilito Genova. I soliti: una classe dirigente egoista, miope e incapace che oggi ingaggia e spedisce i consulenti a trattare perché non è più in grado nemmeno di pensare. Nuovo realismo o empirismo esistenziale accompagnato da libero arbitrio: mentono, ingannano e imbrogliano mandando in frantumi qualsiasi tentativo di rapporto sociale basato sulla fiducia. Quello che non ci raccontano è che Matteo Renzi non vuole puntare 6 miliardi sul Terzo valico. E’ giustificato un impegno così pesante, si chiede, se Genova nel 2030 movimenterà 4 o 5 milioni di container? Il premier, poi, non capisce perché si debbano schierare così tanti porti, presidenti e amministrazioni per gestire un traffico nazionale che è la metà di quello di Rotterdam.

Quello che non ci dicono è che se disponesse di uno o due miliardi cash, il capo del governo non li investirebbe in una nuova diga a Genova ma li spenderebbe (forse) per far pagare meno tasse alle imprese realmente competitive. Così crollano i porti di cartapesta, tra allegri e periodici giri di valzer che sanciscono l’incapacità della politica di spiegarsi e di incidere sulle scelte strategiche del governo. Se Renzi non sa e non conosce, come farà mai a scegliere per il bene comune? Il confronto sulla riforma del sistema portuale, della governance e della legge 84/94 è un alibi, un modo come un altro per rinviare e prendere tempo. La rivoluzione, del resto, non la vogliono le imprese, il cui unico obiettivo è evitare la concorrenza delle multinazionali. Incapaci di negoziare con il potere politico reale, condizionano però presidenti di Authority e commissioni parlamentari.

Sono contrarie ad ogni forma di liberalizzazione, all’apertura dei mercati nei sevizi tecnico nautici, pretendono una proroga delle concessioni (o un indennizzo alla scadenza), sostengono un regime a forte controllo dello Stato per proteggere la loro rendita di posizione. Non investono sul lavoro, attingono a risorse esterne nella massima misura possibile, salvo poi rifiutare di sostenere i bilanci delle Compagnie portuali. Le Compagnie e il lavoro. Storicamente contrarie a forme di liberalizzazione, si oppongono all’apertura del mercato, sovente d’intesa con i loro clienti/padroni. Le proposte riformiste avanzate dalla Culmv di Genova non incidono, vengono congelate e cloroformizzate. Non esiste nella controparte alcuna intenzione di provare una strada nuova. La politica è generalmente di basso profilo, tendenzialmente asservita alle imprese e da esse direttamente o indirettamente sostenuta. Da una parte la politica usa le imprese, ma dall’altra viene usata per tutelare posizioni di mercato, concessioni con gare fasulle, servizi di interesse generale. La politica è a caccia di posizioni e poltrone: la chiusura del Senato impone occupazioni alternative.

Chiudere le Autorità portuali o decapitarne la metà, per questa gente è un grave danno. I grandi operatori non investono senza garanzie. Aponte e Maersk continueranno a scalare i porti italiani, ma in assenza di precisi strumenti di promozione e di incentivi non assumeranno ruoli e impegni presi nel Nord Europa. Il ministro Lupi? E’ debole. Si rende conto che senza Pd non va da nessuna parte, ma alla fine annaspa anche mostrandosi arrendevole con la Serracchiani. L’unica è andare da Renzi per farsi sostenere. La scelta dei saggi è stata ridicola: personaggi generalmente inadeguati, tesi più a conservare che a innovare. Evaporati in nome dell’accordo con il Capo, che non ha mai gradito il metodo scelto da Lupi. E poi c’è l’Europa, naturalmente. E per la politica la farsa rischia di trasformarsi in tragedia. Ma come, avvertono da Bruxelles, avete una decina di porti continentali che tutti insieme non fanno Amburgo. Metteteli in rete con i valichi, fateli gestire ad un solo ente. Pianificazione centralizzata e un solo porto. Ce n’è abbastanza per far gelare le vene ai polsi…

SCRIVI UN COMMENTO

Commenti inseriti: 313 — pagina 1 di 13

Spedito da: Lyton Pubblicato il: 01 luglio 2015 alle 08:40

Ancekeedese

cheap don't bother with the gtx

You can Spy Season 1 DVD Box set be certain of one thing. Monk [url=http://www.tathara-alpacas.com.au/andromeda-seasons-1-5-dvd-boxset.html]Andromeda Seasons 1-5 DVD Box set NCIS Seasons 1-11 DVD Box Set Season 8 DVD Box set[/url] Drink Ripper Street Season 1 DVD Box Set The Unit Seasons 1-4 DVD Box set vending machines will never go out of business for people will always experience thirst and need to slake it. What you stock in your cold drink vending machines might change over the years, but the machines themselves are going to be needed.


Canda Goose Outlet
Isabel Marant Sneakers Pas Cher
http://www.coffret-infini.fr/
UGG Pas Cher
Isabel Marant Pas Cher
Hollister outlet uk
Oakley outlet uk
Cheap Canada Goose
Canada Goose UK Sale
http://www.fashionbuzz.fr/
http://www.navereau.ca/
Michael Kors Canada
Hollister UK Outlet
Hot Beats By Dre
Ralph Lauren Polo Shirts UK Outlet
cheap ugg boots
Michael Kors Canada Outlet
cheap ugg boots
Ralph Lauren Sale UK
Ralph Lauren Canada
Moncler pas cher
http://www.indy-co.fr/
http://www.preurope.fr/
http://www.alsaceclean.fr/
Ralph Lauren pas cher
Polo Ralph Lauren Canada
Ralph Lauren Canada
http://www.wirralwildlife.co.uk/
Chaussure Louboutin Pas Cher
http://www.handydandy.ca/
cheap golf clubs
cheap golf clubs
http://www.nearshoring.ca/
http://www.florotel.fr/
Ralph Lauren Canada
Michael Kors Bags UK
http://www.thebingoforum.co.uk/
Michael Kors outlet UK
http://www.leurrissimo.fr/
Louis Vuitton Outlet UK
http://www.swedishproducts.co.uk/
http://www.edinburghonly.co.uk/
http://www.saad-france.fr/
Isabel Marant Pas Cher
cheap golf clubs
dvd
Christian Louboutin Pas Cher
Michael Kors canada
ugg canada
new balance canada
Oakley Outlet Sale UK
Oakley Sale UK
Cheap Oakley Sunglasses
Oakley Sunglasses Sale UK
http://www.cyprusrealtor.co.uk/
michael kors outlet uk
http://www.handydandy.ca/
Ralph Lauren Outlet Sale Canada
cheap golf clubs
cheap golf clubs
http://www.macaulaycreative.co.uk/
wholesale golf clubs
Buy UK DVD
http://www.wickedwildweb.co.uk/
http://www.cbcornell.com/
http://www.picdisk.co.uk/
http://www.breastflow.co.uk/
Ralph Lauren Sale UK
Ralph Lauren Outlet UK
Michael kors canada
ralph lauren pas cher
canada goose jacket outlet toronto
http://www.niketheones.com.au/
http://www.changesbristol.co.uk/
http://www.blog-deserts.fr/
http://www.restaurant-surlaplace.fr/
http://www.axis-froid.fr/
http://www.aedre.fr/
http://www.cubwolf.co.uk/
http://www.floralflairflorist.co.uk/
http://www.industryinsiders.co.uk/
michael kors outlet uk
michael kors canada
http://www.woodsdyke-boatyard.co.uk/
http://www.estheti-chien.fr/
http://www.penstemania.co.uk/
http://www.173rd-praha.eu/
http://www.elkinsmotors.co.uk/
http://www.couriertravelclub.co.uk/
http://www.ntbarraschool.com.au/
http://www.gourmetads.com.au/
Abercrombie & Fitch Outlet
Ralph Lauren Outlet UK
discount golf clubs
wholesale golf clubs
cheap golf clubs
cheap golf clubs
http://www.scotiagolf.co.uk/
cheap golf clubs
cheap dvd
http://www.tobee.ca/
dvd box
http://www.hamiltonpowersquadron.ca/
http://www.mumsin.com.au/
Christian Louboutin Sale UK
Christian Louboutin outlet uk
Louboutin outlet uk
Chaussures Louboutin Pas Cher
http://www.lecont.fr/
Christian Louboutin Australia
Louboutin Australia
Louis Vuitton Outlet Uk
Louis Vuitton Outlet Uk
Abercrombie outlet
Abercrombie uk
Abercrombie outlet uk
Hollister sale
Abercrombie uk
Louis Vuitton pas cher
Louis Vuitton pas cher
Louis Vuitton pas cher
Michael kors pas cher
Hollister france
http://www.mountain-guide.fr/
http://www.ifop2007.fr/
Abercrombie Pas Cher
hollister italia
http://www.cainzago.it/
hollister milano
hollister italia
http://www.protezionecivileborghetto.it
http://www.deaprogetti.it/
michael kors canada
michael kors outlet uk
new balance pas cher
new balance uk
new balance canada
http://www.tcis.co.uk/
ralph lauren outlet uk
Ralph Lauren Outlet UK
Ralph Lauren Outlet UK
Ralph Lauren Outlet UK
Ralph Lauren canada
Ralph Lauren Outlet Australia
Ralph Lauren Australia
http://www.pcgraveyard.com.au/
http://www.italianshop.com.au/
polo Ralph Lauren Australia
polo Ralph Lauren Australia
Ralph Lauren Italia
Ralph Lauren Italia
http://www.pedalevalsesiano.it/
Cheap Moncler Jackets
Moncler Outlet UK
Moncler UK Outlet
Mulberry Outlet
Mulberry UK Outlet
ralph lauren sale uk
ralph lauren outlet uk
http://www.findmelyrics.co.uk/
http://www.domainscams.co.uk/
http://www.yurestaurant.co.uk/
http://www.yeomansconcepts.com.au/
Christian Louboutin Outlet UK
michael kors australia
ralph lauren outlet online
ralph lauren australia
Christian Louboutin Sale
michael kors canada
michael kors australia
new balance canada
north face cheap
north face outlet
Cheap Isabel Marant
true religion sale uk
true religion outlet uk
Pandora Outlet UK
Pandora Outlet Sale
True Religion Outlet Australia
Cheap True Religion Jeans
moncler outlet uk
Pandora Australia
Pandora Jewellery Australia
Pandora Jewelry Canada
Pandora cheap uk
pandora charms uk
Isabel marrant uk
ralph lauren italia
http://www.gigracing.co.uk/
Christian Louboutin Shoes Sale
Louboutin sale
http://www.plantinteractions.co.uk/
http://www.lesnomades.ca/
http://www.moncoachform.fr/
http://www.corsica-informatica.fr/
http://www.parrothosting.co.uk/
http://www.baillieston-history.co.uk/
http://www.biocolorprint.fr/
http://www.saphir-btp.fr/
Hollister outlet
Hollister Italia

Spedito da: Genova Pubblicato il: 28 aprile 2015 alle 17:23

Michelangelo Trombetta

A Ennio vorrei dire che non si deve stupire se a Vado è stata costruita una piattaforma inutile; siamo nel paese degli italiani.All'ultima riunione della associazione di volontariato di cui faccio parte si è posto il problema di trovare volontari che coprissero soprattutto il turno di notte. Si è pensato di fare campagna acquisti nelle parrocchie. Uno ha detto: "Giusto, ci rivolgiamo al Parroco e gli diciamo che abbiamo bisogno di volontari". Io ho detto: "Siamo precisi; diciamogli che abbiamo bisogno di volontari per il turno della notte". Risposta: "Non possiamo mettere dei paletti; facciamo brutta figura".
E' l'italiano medio che è andato fuori; non vedo molte vie d'uscita.

Spedito da: Italia Pubblicato il: 28 aprile 2015 alle 16:20

Observer

Ennio, le notti passate all'Europa a parlare di porti hanno lasciato un segno evidente. Basterebbe che Burlando e Paita parlassero cinque minuti con te per capire i madornali errori che hanno commesso. Ma evidentemente sono circondati da paggi e valletti incapaci di raccontare quello che è già successo. Così la Paita ha il coraggio di proclamare che la Liguria va veloce, mentre è irrimediabilmente indietro. A casa, lei e suo marito. BASTA!!!!

Spedito da: Genova Pubblicato il: 28 aprile 2015 alle 11:54

ennio

Quanto sia balzano e controproducente per i contribuenti il modo italiano di concepire i porti lo dimostra ancora una volta il modello olandese. Cioè il nuovo terminal Maersk Apmt nell’area di Maasvlakte 2, quella che si affaccia direttamente sul mare. Non sto a discutere delle capacità di Rotterdam, dei loro investimenti pubblici, di quanto è funzionale questo nuovo gioiellino. A Rotterdam Maersk si è fatta carico di 500 milioni spesi per la nuova opera e ovviamente guadagnerà mille volte tanto. A Vado ha speso poco o niente e sulla carta si ritrova una piattaforma che non serve a niente, pagata dallo Stato italiano. Ricordo bene che il governatore Burlando era euforico per questo insediamento che deturpa anche l'ambiente. Non andava bene svilluppare Voltri, no! Adesso ci ritroviamo con un terminal monco, altri investimenti sperperati in una logica poi di competitività nello spazio di poche decine di miglia. Insomma, una vergogna!
Altro che lavoro sostenibile, ma di questo non parlano in campagna elettorale!

Spedito da: Genova Pubblicato il: 27 aprile 2015 alle 20:18

G. Merello

@Carozzi

Il mio "archivio" del Secolo XIX è di pochissime vecchie pagine, nessuna sulla Torre a quell'epoca.
Scusa ma stento a capire, nella costante critica pur giusta a chi l'ha governata, rischiare di danneggiare diritti e interessi di Genova. Il "geniale progetto" della Torre nel punto sbagliato sai bene chi l'ha fatto, ma le colpe non sono solo "genovesi", vista l'approvazione del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici. Non credi sia giusto il finanziamento da Roma, che in genere ricorda Genova solo per prendere?
Il mio "ottimismo" sulla NECESSARIA ricostruzione della Torre Piloti si basa anche sull'articolo del Secolo XIX e di The Meditelegraph "Porto di Genova, ecco la torre di Renzo Piano". Dove è pure scritto che "Entro fine anno è prevista la gara d'appalto, i lavori saranno aggiudicati all'inizio del 2016, durata salvo intoppi 14 mesi, e a metà 2017 la nuova Torre dovrebbe essere completata". Se l'Italia ha un residuo di serietà non mi pare ottimismo infondato.

Spedito da: Pubblicato il: 27 aprile 2015 alle 18:17

giorgio.carozzi

@merello
Scusa, Merello, chi lo aveva redatto il geniale progetto? E quanti a Genova hanno detto "bah"... (a parte, come magari puoi verificare consultando il tuo ricco archivio, il SecoloXIX dell'epoca)?
Per il resto mi conforta il tuo ottimismo.

Spedito da: Genova Pubblicato il: 27 aprile 2015 alle 11:24

G. Merello

Pienamente d'accordo con il comandante Piero.
Quanto alla nuova Torre Piloti: Ci mancherebbe altro di non vederla realizzata e anche presto; e c'entra eccome lo STATO! Chi conosce bene navi e porti sa che la Torre tragicamente crollata non doveva essere costruita "a filo d'acqua e di banchina", nel punto più esposto del porto alle manovre delle navi! E il progetto finale di tale opera pubblica fu approvato dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici. Non occorre aggiungere altro.

Spedito da: genova porto Pubblicato il: 27 aprile 2015 alle 10:51

max

finalmente ho capito DeStefani: si riferiva a Facebook!

Spedito da: Genova Pubblicato il: 27 aprile 2015 alle 07:50

Dagghe Spia

Merlo sta per volare a Roma

Spedito da: Pubblicato il: 27 aprile 2015 alle 07:44

giorgio.carozzi

@Piero
Amico comandante, difficile che qualcuno di noi possa vedere quella che tu citi... Ma non per colpa dello Stato.

Spedito da: GE/UK Pubblicato il: 27 aprile 2015 alle 02:39

Piero

Il nostro è uno Stato fondato da politici (collusi) e gestito da burocrati (assistiti e fannulloni) pagati (in modo pretestuoso) da imprenditori e lavoratori autonomi.
In pratica, quando l'ultimo degli imprenditori fallira' e l'ultima fabbrica o azienda migrera' in nazioni più coerenti, lo Stato si finanzierà (come già sta facendo) mangiandosi le case dei cittadini, facendo multe e affidandosi al gratta e vinci e lotterie varie. Tempo 50 anni e saremo trasformati in terre da risaie e pascoli di cinesi e africani. Stando a Orwell non c'e' altra soluzione che uccidere I maiali e ricominciare.
Vedro' la nuova torre Piloti?

Spedito da: Genova Pubblicato il: 26 aprile 2015 alle 13:34

G. Merello

Ringrazio Paceco, ma io vorrei non applausi ma piuttosto ben altre reazioni di quella che è la BASE, cioè i CITTADINI.
Che poi sono quelli che in qualche modo ci stanno facendo governare ad es da Amleto Mestizia & c!
Per reazioni intendo ovviamente non semplici mugugni e fatalismo tipo indù, e tantomeno battutine e spiritosaggini che in gravi situazioni non fanno ridere...

Spedito da: italia Pubblicato il: 26 aprile 2015 alle 10:27

paolo ruffino

@DeStefani
Carlo, mi sembra evidente che la strategia ormai sia solo quella di apparire per sembrare...!

Spedito da: Neverland Pubblicato il: 25 aprile 2015 alle 22:48

Montana Colline

VIDEO ESCLUSIVO
ECCO IL PROSSIMO COMMISSARIO DEL PORTO DI GENOVA:

http://m.youtube.com/watch?v=YYJhAlQjFh0

Spedito da: Neverland Pubblicato il: 25 aprile 2015 alle 22:38

Montana Colline

VIDEO ESCLUSIVO
DELEGAZIONE DI AUTORITA' PORTUALE ITALIANA AL PRIMO GIORNO DI SEATRADE-MIAMI:

http://m.youtube.com/watch?v=Cl6ACZ1l6Ks

Spedito da: italia Pubblicato il: 25 aprile 2015 alle 19:09

Adriano Prosperi

“La prima cosa da fare fu preparare il foraggio per la mucca, tagliarlo con la falce. Lo facemmo tutti insieme. Un gesto abituale, come quello del giorno prima. Ma nello spazio di quelle ore tutto era cambiato. Era la prima sera di pace. Indimenticabile. Eravamo non solo vivi ma liberi".

Spedito da: New York Pubblicato il: 25 aprile 2015 alle 17:50

martin

tJptbz http://www.FyLitCl7Pf7kjQdDUOLQOuaxTXbj5iNG.com

Spedito da: Ütri - Zena - Repubblica delle Banane Pubblicato il: 25 aprile 2015 alle 14:57

Paceco

Applaudo L'ultimo pensiero di Merello, che fotografa magistralmente la pochezza di Genova nel panorama politico italiano.
Pure Taranto, così caro a Vendola, conta più della vecchia Superba.

In ogni caso auguro una buona Liberazione a tutti, non dimentichiamoci mai di quei giovani che hanno restituito la dignità all'Italia, ferita ed umiliata, scegliendo la strada dei monti e dei fucili invece di subire passivamente lo svolgersi degli eventi.
Che sia da esempio anche a Noi.
Se vogliamo possiamo liberarci da questa contingenza, da questa nauseabonda palude ferma.
Ma lo vogliamo?

Spedito da: italia Pubblicato il: 25 aprile 2015 alle 06:35

carlo de stefani

presidente merlo, quando si fa un giro in porto anche con belen ci avverta, non si limiti a postare su fb...! grazie, le saremo tutti grati

Spedito da: Pubblicato il: 24 aprile 2015 alle 23:11

giorgio.carozzi

@MERELLO
Farei volentieri rispondere ad Alberto Gagliardi, se a quest'ora non fosse già stato colto da persistente abbiocco. Dici bene, caro Merello, ma non ci sarà alcuna compensazione, come accade da decine d'anni. Gli altri a Roma contano ancora qualcosa e sanno destreggiarsi, i nostri no. La nostra è una classe politica buona per Facebook...

Spedito da: Genova Pubblicato il: 24 aprile 2015 alle 22:23

G. Merello

GENOVA ALBERO PIU' SCROLLATO D'ITALIA

Caro Timoniere
Che ne pensi tu ed altri amici di Pilotina leggendo su The Meditelegraph-Markets di oggi l'articolo "ANSALDO STS, i lavoratori non rischiano"??
Io devo "toccarmi" leggendo fino a che punto i governi di turno possono "scrollare" impunemente l'albero genovese, ormai quasi spoglio!
Dopo decenni di smantellamenti di aziende genovesi (come quello anni fa del tutto analogo di Elsag Bailey leader nell'automazione) con decine di migliaia di posti cancellati, ora l'ennesima beffa.
Da FINMECCANICA, dove l'AD Moretti (quello che come AD di FS fece guerra al Terzo Valico) con carta bianca dal governo continua nella svendita di gioielli STRATEGICI del settore CIVILE per "fare cassa" e salvare il settore DIFESA-aerospazio, secondo Moretti "core-business". Che si legge?
Dopo la (s)vendita di ANSALDO ENERGIA ai cinesi, ora ANSALDO STS ai giapponesi di Hitachi. E pure con presa pei fondelli!
Sono credibili le "garanzie" verbali di Stefano Siragusa, AD di una AZIENDA LEADER MONDIALE nel settore Sistemi di Segnalamento, nell'assemblea azionisti a Genova? Un'azienda non solo sana ma (FINORA) in crescita che nel 2014 ha avuto un incremento in commesse del +23%, portafogli ordini +9,9%, ricavi + 6%, redditività operativa + 9.5% ! L'AD Ragusa dice che "non ci sono rischi occupazionali".. solo perchè i giapponesi hanno speso 2 miliardi..
Peccato però che "Potrebbe essere DIVERSO il discorso per la Direzione genovese..SI VEDRA', MA QUESTO E' MENO IMPORTANTE" (sic!).
L'"importante" è che Hitachi ha comprato il 40% di quest'altro gioiello genovese e italiano da Finmeccanica e prossimamente partirà l'OPA sul restante 60% in Borsa.
E l'AD Ragusa ammette candidamente che "Non sono ancora arrivate indicazioni da Hitachi sul futuro piano industriale" come "Nessuna certezza è stata data sulla sorte del MARCHIO ANSALDO STS.."!! Insomma TUTTO AL BUIO!
Domanda: ma quali "compensazioni" riceve Genova per questi ennesimi gravissimi furti subiti? Quando ad esempio per la crisi dell'acciaio ILVA (che colpisce pesantemente anche Genova) c'è una linea diretta continua del governo, che oltre ad intervenire direttamente nell'ILVA "investe" in banchine e dighe nel porto container di Taranto con traffici zero? Genova, in una regione allo stremo, ha progetti bisognosi di finanziamenti.

Spedito da: capannelle Pubblicato il: 24 aprile 2015 alle 21:37

fdp

Devo riconoscere che se molti du più di noi avessimo l'indignazione incazzata dell'amico Piero, forse la prenderemmo meno in ridere, come invece vedo che capita ormai in tanti post. Va bene che la rassegnazione è anche un'arma di difesa, ma a tutto c'è un limite, lasciatevelo dire da un vecchio che ne ha viste e vissute tante...

Spedito da: Pubblicato il: 24 aprile 2015 alle 21:03

G. Merello

Spedito da: genova porto Pubblicato il: 24 aprile 2015 alle 13:08

Lungomare Canapa

@Rino Ceronte
Hai ragione, chiedo scusa! Sarà stata l'erba, ma avevo in testa Donato... Ma quello è un serial killer, parlo di Bilancia, forse l'unico improponibile dai genovesi per le loro divertenti terne!

Spedito da: Pubblicato il: 24 aprile 2015 alle 12:39

giorgio.carozzi

@MARCUCCI
Caro Marcucci, per dare un segno di credibilità, il neo ministro Delrio dovrebbe abolire subito le infami gabelle che tengono in vita inutili carrozzoni politici e servono anche per pagare lauti stipendi agli amici degli amici sistemati da una parte o dall'altra. Una vergogna a prescindere, come può il ministro parlare di vaghe riforme se non interviene subito su questi scandali? E' inquietante che non siano per prime le imprese a scatenare il putiferio contro questo sistema malato, non mancano struimenti per rappresaglie. Allora perché?

1 2 3 ...   13

Tutti i blog sono moderati e i commenti ritenuti inadatti (a nostro insindacabile giudizio) non saranno pubblicati.