SERVICES

Assoporti, Monti: «Ora subito piano nazionale e riforma dei porti»

Roma - Dopo lo stralcio dal ddl concorrenza delle norme sulla protualità deciso dal Cdm di venerdì, l’associazione di porti italiani chiede di fare presto.

Roma - «Ora subito il piano della logistica e dei porti e il varo della riforma di settore». Così il presidente di Assoporti, Pasqualino Monti, ha rilanciato commentando a caldo la notizia dello stralcio dei porti dal ddl Concorrenza e quindi della rinuncia del governo a varare norme in netto contrasto con tutti gli indirizzi comunitari volti a rafforzare la capacità di governance delle Autorità portuali. «Si tratta di una importante vittoria per l’intero cluster marittimo, per i porti, gli operatori privati e per i lavoratori del settore che si sono compattati fornendo al ministro Lupi, che si è battuto con decisione, gli strumenti e la forza indispensabili ora per imprimere una netta accelerazione al processo di messa a punto del piano della logistica e dei porti e della riforma del comparto».

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››