SERVICES

Di Majo: «Civitavecchia cruciale per le Autostrade del mare»

Civitavecchia - Per il presidente dei porti di Roma Francesco Maria di Majo “esiste un forte corridoio intermodale che parte da Barcellona, arriva a Civitavecchia, prosegue per Ancona e raggiunge Croazia e Grecia”

Civitavecchia - Il ruolo di Civitavecchia è cruciale per le Autostrade del mare. Per questo, in apertura del convegno “Shaping the Port of the future”, il padrone di casa, il presidente dei porti di Roma Francesco Maria di Majo, chiede che venga riconosciuta anche l’importanza dei corridoi marittimi, oltre a quelli terrestri: “Esiste un forte corridoio intermodale che parte da Barcellona, arriva a Civitavecchia, prosegue per Ancona e raggiunge Croazia e Grecia - spiega il numero uno dell’Autorità di sistema portuale nell’introduzione della giornata di lavori dedicati alle Motorways of the Sea - Questa rotta, formata da una parte marittima e una, breve, su strada, deve essere riconosciuta anche dall’Europa perché permette di risparmiare sul fronte dell’impatto ambientale ed è più veloce: su strada da Barcellona alla Croazia servono oltre 50 giorni. Con le Autostrade del mare le merci ne impiegano solamente 30”. Civitavecchia punta a tutto il bacino del Mediterraneo: “La catchment area si è allargata - spiega ancora di Majo - e il nord Africa è una dei nostri obiettivi, grazie anche all’attività effettuata dalla Escola Europea de Short Sea Shipping che ci permette di creare un rapporto stretto anche sul fronte della formazione”.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››