SERVICES

Ventenne muore su traghetto in viaggio fra Tunisi e Genova

Genova - Il comandante della nave ha subito avvertito della tragedia la polizia di frontiera: quando l’unità è attraccata a Genova a bordo sono saliti gli agenti della Polmare e il medico legale.

Genova - Un tunisino di vent’anni residente in Piemonte è morto a bordo di una nave della Grandi Navi Veloci durante il viaggio dal porto di Tunisi a Genova. La tragedia si è consumata dopo alcune ore di navigazione. Il giovane viaggiava solo ed si è sentito male nella sua cabina: ha avuto solo il tempo di chiedere aiuto all’equipaggio, poi ha perso conoscenza. Assistito dal medico di bordo, nonostante le cure è prima finito in coma e poi è deceduto.

Fra le ipotesi per spiegare il decesso una crisi ipoglicemica a causa di una forma di diabete di cui il giovane soffriva da anni. Il comandante della nave ha subito avvertito della tragedia la polizia di frontiera: quando il traghetto è attraccato a Genova a bordo sono saliti gli agenti della Polmare e il medico legale di turno che ha poi diagnosticato il decesso ipotizzando cause naturali. Il magistrato di turno ha disposto il sequestro della salma e l’effettuazione dell’autopsia che sarà svolta nelle prossime ore nell’istituto di Medicina Legale di Genova.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››