SERVICES

Giglio, il sindaco stoppa De Falco: «Non strumentalizzi una tragedia»

Giglio - Il sindaco del Giglio Sergio Ortelli replica alle critiche rivoltegli da Gregorio De Falco, candidato del M5S al Senato.

Giglio - «Non sono avvezzo a subire facili strumentalizzazioni sulla testa della mia gente», «perciò, nel suo ambizioso futuro, gli consiglio di riscontrare pedissequamente tutto ciò che gli passerà davanti, senza arrangiare un giudizio sommario soprattutto in questioni che non conosce minimamente». Così su Facebook il sindaco del Giglio Sergio Ortelli replica alle critiche rivoltegli da Gregorio De Falco, candidato del M5s al Senato, in merito al vincolo di segretezza legato all’accordo per il risarcimento danni da parte di Costa al Comune dell’isola in seguito al naufragio della Concordia. Per Ortelli le «esternazioni» di De Falco «hanno il senso dell’approssimazione politica che l’integerrimo comandante, già ufficiale della Guardia costiera e possibile rappresentante parlamentare, non può permettersi di provare nei nostri confronti per fatti che neanche conosce». Ortelli esordisce spiegando di aver «sempre riposto stima personale nei confronti» di De Falco né di aver «mai pensato all’inopportunità di una candidatura derivante dalla notorietà e visibilità ottenuta dai fatti di una tragedia che ha fatto vittime e disperazione».
Spiega poi l’accordo con Costa Crociere, sottolineando che è stato approvato all’unanimità dal Consiglio comunale per porre «fine a un contenzioso che avrebbe ulteriormente danneggiato la popolazione gigliese che ha dato tanto, pur subendo amare vessazioni ed una profonda sofferenza per le vittime che sarà difficile cancellare». E ricorda a De Falco che in quella conciliazione figura anche il ristoro per le spese di vitto e alloggio anticipate dal Comune a Guardia costiera e agli altri corpi di soccorso, «oggi “cittadini onorari dell’isola”».

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››