SERVICES

Un morto e una donna gravemente ferita sulla “Atlas” / GALLERY

Napoli - La tragedia mentre il porto era affollato da migliaia di persone, tra chi tornava dalla gita domenicale nelle isole del golfo e le tante famiglie che stavano visitando lo scalo nella giornata del Porto aperto, voluta dalle autorità per farlo conoscere alla città

Napoli - La tragedia mentre il porto era affollato da migliaia di persone, tra chi tornava dalla gita domenicale nelle isole del golfo e le tante famiglie che stavano visitando lo scalo nella giornata del Porto aperto, voluta dalle autorità per farlo conoscere alla città.

Al varco Immacolatella, durante le manovre di imbarco sul traghetto Atlas della compagnia di navigazione genovese Gnv, diretto da Napoli a Palermo, un’auto è caduta dal ponte schiacciando due persone che si trovavano sotto. Un cittadino indonesiano di 75 anni è morto sul colpo, la connazionale che si trovava con lui è rimasta ferita gravemente ed è stata trasportata all’ospedale Cardarelli. Secondo quanto si è appreso, è intubata e dovrà essere operata a causa di un politrauma.

Le sue condizioni sono gravissime: oltre alle numerose ferite fratture scomposte ai femori, che sono trattate con fissatori esterni, la donna ha riportato una contusione polmonare, soffre di un’insufficienza respiratoria grave. È stata anche politrasfusa per uno shock emorragico, e dunque le sue condizioni sono critiche e la prognosi riservata. Il grave incidente è avvenuto ieri sera, intorno alle 18.00, al terminal 14. Il marito deceduto e la donna facevano parte di un gruppo di indonesiani che erano in Italia da qualche giorno. La polizia indaga per comprendere se ci sia stato un errore di manovra del guidatore o del personale di bordo durante le operazioni. L’iniziativa Porto aperto è stata immediatamente sospesa per lutto. Cancellata anche l’esibizione di un gruppo musicale. Il presidente dell’Autorità di sistema portuale del Tirreno Centrale, Pietro Spirito, ha testimoniato «solidarietà e vicinanza alla vittima e alla persona ferita». Sul posto le forze dell’ordine ed in particolare gli uomini della Capitaneria di porto cui è demandata l’indagine per cercare di ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto. Dalla Gnv, spiegano che «la nave è attualmente ferma nel porto di Napoli per permettere gli accertamenti già in corso da parte delle autorità marittime e giudiziarie, a cui la compagnia sta prestando la massima collaborazione». Gnv esprime «il proprio cordoglio ai famigliari del passeggero scomparso a cui sta assicurando il pieno supporto, così come a tutti i passeggeri e agli accompagnatori coinvolti».

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››