SERVICES

Global Ports in difficoltà: «Pronti a cedere asset»

Genova - I risultati della parte cargo non sono buoni, mentre le crociere crescono. Gph è presente in Italia a Venezia, Catania, Cagliari e Ravenna.

Genova - Global Ports Holdings naviga in acque agitate. Lo scorso mese la società che è quotata a Londra, aveva già diramato un profit warning, confermato poi dai numeri del primo semestre dell’anno. Colpa del calo dei volumi, mentre sul fronte delle crociere il gruppo continua a crescere. I terminal dell’azienda turca sono presenti anche in Italia, nel settore passeggeri. Tra partecipazioni e gestione, Gph è presente a Venezia, Catania, Cagliari e Ravenna, ma la bandierina della società è issata dai Caraibi all’Asia. I risultati sul fronte delle merci sono però molto negativi (-42,2% sul general e bulk cargo) e -14,4% viene segnalato sui container. A soffrire in particolare, è stato lo scalo turco di Akdeniz. Per questo i vertici hanno confermato l’intenzione di ridurre l’esposizione e dare avvio al piano di risanamento che prevede anche la cessione di asset e quote di partecipazione.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››