SERVICES

Varato oggi il partenariato per la logistica e i trasporti

Roma - In attuazione della legge di Bilancio 2018 il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, ha firmato il decreto che dà il via al nuovo organismo che avrà il compito di svolgere attività propositiva, di studio, monitoraggio e consulenza al ministero.

Roma - Nasce il partenariato per la logistica e i trasporti. In attuazione della legge di Bilancio 2018, infatti, il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, ha firmato il decreto che dà il via al nuovo organismo che avrà il compito di svolgere attività propositiva, di studio, monitoraggio e consulenza al ministero, per la definizione delle politiche di intervento e delle strategie di governo nel settore della logistica e dei trasporti. «Il partenariato - spiega una nota del Mit - è stato istituito in considerazione della centralità della logistica per l’economia e il benessere del Paese. Il contributo della logistica e dei trasporti è stato fondamentale in Italia per la crescita del Pil e una migliore organizzazione logistica che superi il gap rispetto ad altri paesi Ue può dare un ulteriore contributo. In linea con l’allegato al Def 2017 “Connettere l’Italia: fabbisogni e progetti di infrastrutture” che disegna il futuro della mobilità del Paese fino al 2030, il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti apre al confronto e alla partecipazione con i protagonisti del settore, per rendere stabile e aggiornata la vision, creare occasioni di lavoro e sviluppo sostenibile per il Paese.

Il Partenariato sarà un luogo di definizione delle politiche infrastrutturali, aperto al contributo dei ministeri competenti e delle associazioni di categoria più rappresentative, che dovrà tenere conto dell’evoluzione dello scenario del commercio mondiale e degli impatti dello stesso sulla logistica e sui trasporti. All’interno del partenariato saranno attivati tavoli specifici di approfondimento, con particolare attenzione alla sostenibilità ambientale, economica e sociale dei nuovi sistemi di infrastrutture, nonchè all’innovazione nella logistica e nei trasporti». Il Partenariato sarà presieduto dal ministro; ne faranno parte i Capi Dipartimento del Mit con i direttori generali competenti, il Presidente del Comitato centrale per l’Albo nazionale degli autotrasportatori, un rappresentante del Comando generale delle Capitanerie di porto e della Struttura tecnica di missione del Mit.

A livello istituzionale, verranno coinvolti anche i ministeri di Interno, Economia, Ambiente, Lavoro, Sviluppo economico, il Dipartimento politiche europee, l’Agenzia delle dogane e dei monopoli e la Conferenza Stato-Regioni. Faranno parte del tavolo rappresentanti delle associazioni di categoria della logistica e dei trasporti associate alle Confederazioni presenti nel Cnel. Il partenariato sarà inoltre integrato da un rappresentante di Aiscat, Assoporti, Assoaeroporti, Uir, Rfi, Anas e Uirnet. Le funzioni di segretariato tecnico della struttura sono svolte dalla società Ram Logistica, Infrastrutture e Trasporti.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››