SERVICES

Container, Maersk chiude la fabbrica cilena

San Antonio - Il produttore di container Maersk Container Industry (Mci) del gruppo armatoriale danese A.P. Møller-Mærsk ha annunciato a sorpresa la decisione di cessare l’attività nel proprio stabilimento a San Antonio, in Cile, che era specializzato nella produzione di container frigo

San Antonio - Il produttore di container Maersk Container Industry (Mci) del gruppo armatoriale danese A.P. Møller-Mærsk ha annunciato a sorpresa la decisione di cessare l’attività nel proprio stabilimento a San Antonio, in Cile, che era specializzato nella produzione di container frigo, e di consolidare questa produzione a Qingdao, in Cina, presso la fabbrica Qingdao Maersk Container Industry che è attiva dal 1998 ed è stato il primo stabilimento dell’azienda danese a costruire contenitori frigoriferi.

La chiusura della fabbrica, che aveva aperto i battenti nel 2015 a fronte di un investimento di 400 milioni di dollari, significa la perdita del lavoro per gli oltre 1.200 dipendenti dello stabilimento cileno: «Dopo un’attenta valutazione - ha spiegato l’amministratore delegato della società, Sean Fitzgerald - riteniamo che l’integrazione dell’attività di produzione di contenitori in un singolo stabilimento accrescerà l’utilizzo della capacità e semplificherà la struttura dei costi, consentendoci di fornire servizi migliori ai nostri clienti e di concentrarci sull’innovazione tecnologica per soddisfare la crescente domanda dei clienti di tecnologie per i container reefer».

(Credito: VesselFinder)

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››