SERVICES

Livorno, ridotte le tariffe per il rimorchio

Livorno - L’ammiraglio Tarzia: «Risparmi anche del 50%».

Livorno - Il porto di Livorno dalla mezzanotte di oggi offrirà nuove tariffe del servizio di rimorchio che resteranno in vigore per il prossimo biennio e, spiega l’ammiraglio Giuseppe Tarzia, comandante del porto livornese, si tratta di «una vera svolta per lo scalo labronico: il provvedimento è scaturito da una complessa istruttoria condotta dalla Capitaneria di porto e che ha coinvolto le associazioni più rappresentative delle categorie produttive».

«Sono stati eliminati - sottolinea Tarzia - i costi per il passaggio del cavo, quelli relativi all’uso del rimorchiatore fuori le ostruzioni del porto in ingresso e uscita, si è rideterminato, riducendolo e uniformandolo per tutti i servizi tecnico nautici, l’orario notturno. Una scelta che ha trovato anche la collaborazione della stessa società concessionaria del servizio, l’azienda Neri, e che ha generato una ricaduta virtuosa sulle tariffe di accosto, riducendole fino al 40-50%. Ora una portacontainer di 300 metri, di 94 mila tonnellate di stazza, avrà un risparmio in termini di costi anche fino al 44%, mentre il risparmio per una nave traghetto di 172 metri, di 34 mila tonnellate, si attesterà intorno al 40%». Tarzia ha annunciato anche «l’ultimazione dell’impianto di illuminazione del canale del Marzocco che, dopo un’adeguata sperimentazione, entro fine giugno, potrà permettere l’ingresso delle grandi navi portacontainer anche in orari notturni». «Auspico - ha concluso - che si provveda alla realizzazione del “micro-tunnel” che porterà a un ampliamento della larghezza navigabile del canale del Marzocco fino a 120 metri, ovvero il massimo possibile, in attesa dei grandi interventi previsti con la realizzazione della Darsena Europa».

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››