SERVICES

Investimento da tre milioni per il gruppo Lauro

Napoli - Un nuovo mezzo e a breve anche un punto hub a Napoli per il gruppo che fa capo a Salvatore Lauro. Il tutto per un investimento di oltre tre milioni di euro, due milioni per il refitting del monocarena ed oltre un milione per la nuova stazione passeggeri

Napoli - Un nuovo mezzo e a breve anche un punto hub a Napoli per il gruppo che fa capo a Salvatore Lauro. Il tutto per un investimento di oltre tre milioni di euro, due milioni per il refitting del monocarena ed oltre un milione per la nuova stazione passeggeri.

Il nuovo mezzo è il monocarena “Celestina 4.0” completamente trasformato nel cantiere Marintecnica appartenente al gruppo, dotato di motori Mtu che garantiscono un significativo miglioramento del rendimento energetico unitamente ad una riduzione delle emissioni inquinanti e della rumorosità: «Per settembre - annuncia poi l’armatore Salvatore Lauro presidente della holding Lauro - dovrebbe essere pronta la ex palazzina della Caremar, sempre al Molo Beverello, trasformata in una stazione privata dell’Alilauro, a servizio dei suoi passeggeri con la concentrazione delle biglietterie, sale d’attesa, servizi, bar, punto ristoro e soprattutto un centro informazioni a controllo remoto che, dopo aver raccolto i dati sulle navi, sarà in grado di segnalare in tempo reale qualsiasi ritardo o emergenza». E’ vero che dovrebbe partire a breve anche la gara di appalto per la nuova stazione del Beverello indetta dall’Autorità portuale di sistema ma, «nell’attesa che non si sa quanto lunga - dichiara Lauro - io mi organizzo per offrire migliori servizi alla mia clientela, ovvero ai passeggeri che si imbarcano sulle 19 unità del gruppo (Alilauro, AlilauroGruson ed Alicost) diretti a Sorrento o alle isole del golfo partenopeo».

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››