SERVICES

One, i giapponesi in difficoltà: outlook di fine anno in rosso per 600 milioni

Genova - Cambio di prospettiva per i tre carrier: cancellata la previsione di profitto, il management si aspetta un passivo pesante.

Genova - Non parte con il piede giusto la grande alleanza tra I tre carrier giapponesi che hanno costituito Ocean Network Express (ONE). Mitsui OSK Lines (MOL), Kawasaki Kisen Kaisha (K Line) e Nippon Yusen Kaisha (NYK) hanno cominciato ad operare sotto la nuova insegna dal primo di aprile, ma il bilancio è già in rosso. A tal punto che i giapponesi hanno dovuto rivedere al ribasso le stime per l’anno con una previsione che è peggiore di quanto ipotizzato. Le perdite totali che saranno registrate a fine 2018 si aggireranno, secondo le stime dello stesso carrier, sui 600 milioni d dollari. Un cambiamento drastico di outlook rispetto ai 110 milioni di dollari di profitti segnati come obiettivo alla partenza.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››