SERVICES

Crollo Morandi, anche gli operatori ferroviari sul piede di guerra

Genova - Fercargo: «Bisogna sostenere la logistica ferroviaria, nessuna misura prevista nel decreto Genova».

Genova - «Occorre continuare a sostenere il comparto logistico ferroviario come accaduto nel recente passato», «purtroppo in alcuni provvedimenti urgenti, esempio recente nelle misure previste per il crollo del Ponte Morandi di Genova, la ferrovia merci è nuovamente assente, in questo caso addirittura in termini di incentivo a ristoro del danno sopportato dagli operatori ferroviari». Lo afferma il presidente di Fercargo Giancarlo Leguzzi in occasione del decennale di Mercintreno, Forum Internazionale del trasporto ferroviario delle merci. «in questa emergenza, per l’autotrasporto sono stati stanziati e previsti, con due misure differenti, circa 100 milioni di euro» ha spiegato. per Leguzzi «il trasporto ferroviario delle merci, per cui è previsto il rilancio nel contratto di Governo, elogiato dal Vice Premier Di Maio non più tardi di una mese fa con l’inaugurazione del Mercitalia Fast, modalità ecosostenibile per eccellenza e sostenuta in tutto il mondo, nonostante gli effetti devastanti dei cambiamenti climatici, ritorna ad essere poco considerata e nemmeno sostenuta anche nei momenti di crisi ed emergenza».

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››