SERVICES

Controlli sulla merce, Spediporto si allea con il gruppo Ews

Genova - Botta: «Vogliamo proporre la qualità e l’eccellenza dei porti nordici, quella che si vede a Rotterdam, Amburgo e Anversa, ai nostri associati e, con loro, al porto di Genova»

Genova - Gli spedizionieri «sono assillati» dai controlli sulla merce, «che - secondo Spediporto - sono diventati il problema più rilevante da affrontare dopo le infrastrutture». Dopo aver avuto ulteriore conferma di questa situazione durante la recente assemblea annuale, l’associazione degli spedizionieri genovesi ha quindi ritenuto fosse giunto «il momento di intervenire, garantendo il massimo della qualità, della tecnologia e della professionalità», ed ha costituito, in partnership con la multinazionale olandese Ews Group (Eco World Solutions), la nuova società di servizi Port Quarantine Service Srl. «Volevamo proporre la qualità e l’eccellenza dei porti nordici, quella che si vede a Rotterdam, Amburgo e Anversa, ai nostri associati e, con loro, al porto di Genova» ha commentato Giampaolo Botta, direttore generale di Spediporto. «Dopo la nostra esperienza nei servizi con Consorzio Vgm e Spediservices, con PQS abbiamo nel mirino molte attività da proporre, o perché inesistenti in Italia, o perché offerte in un regime di monopolio e dunque molto scadenti e care. La nuova società deve diventare un patrimonio di tutti gli spedizionieri».

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››