SERVICES

Rimorchiatori, Scafi sbarca in Grecia

Genova - Il gruppo guidato da Paolo Visco acquisisce la metà di Vernicos Tugs e investe nei porti di Salonicco e del Pireo.

Genova - Il gruppo Scafi sbarca in Grecia. La storica società italiana, tra le principali nel settore del rimorchio portuale, ha concluso un accordo per l’acquisizione della metà del pacchetto azionario di Vernicos Tugs, un gruppo che offre il servizio nei porti di Salonicco e del Pireo e in altri scali minori come Patras, Lavrion, Mykonos. Vernicos è una grande azienda armatoriale familiare, attiva anche nel settore delle tanker. L’ingresso di Scafi porterà alla creazione di una nuova società (la Vernicos Scafi) che rimarrà nel consorzio principale, Med Tugs, che si occupa di rimorchio nei porti greci. L’azienda, una delle più antiche imprese marittime della Grecia fondata nel 1851, ha una flotta composta da una ventina di unità e consentirà a Scafi di espandersi ulteriormente in Europa. Il gruppo guidato da Paolo Visco opera in Italia attraverso tre società controllate: Rimorchiatori Riuniti Spezzini (nel porto della Spezia), Con.Tug (a Gioia Tauro) e Carmelo Noli (nelle banchine di Savona-Vado) con un flotta di 30 rimorchiatori e dà lavoro a 200 persone. L’espansione all’estero del gruppo italiano si consolida ulteriormente: Scafi è presente in Croazia negli scali di Rijeka e Zadar e recentemente è sbarcata anche in Marocco dove ha ottenuto la concessione per 20 anni nel nuovo scalo di Safi, con l’attività sulle banchine dedicate a fosfati e carbone. A Panama invece Scafi ha terminato l’attività di rimorchio che ha effettuato per sei anni sino al 2017, nello scalo di Critobal. Nella scelta dell’investimento ha contato anche la natura delle due imprese, accomunate da una tradizione e gestione familiare in un business di respiro internazionale.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››