SERVICES

Portuali, Assoporti prova la mediazione nella battaglia sul contratto

Genova - Rossi riceve una delegazione sindacale a margine della Conferenza di Espo: «È urgente riprendere il confronto per il rinnovo del contratto».

Genova - In occasione della conferenza europea di ESPO (l’associazione dei Porti europei) in corso a Livorno, Assoporti ha incontrato una delegazione sindacale. «La stessa ha illustrato ai Presidenti delle AdSP presenti alla conferenza, le ragioni dello sciopero generale della portualità indetto per oggi da FILT-CGIL, FIT-CISL, UILTRASPORTI. È stato rilevato come questo sciopero abbia interrotto la pace sociale garantita da molti anni» scrive l’associazione in una nota.

Secondo Assoporti «la rottura del tavolo sul rinnovo del contratto di lavoro, determinato dalla distanza tra le posizioni delle parti datoriali e quelle in rappresentanza dei lavoratori, può essere ricomposto».

Il presidente di Assoporti Daniele Rossi ha spiegato: «Ritengo urgente riprendere il confronto per il rinnovo del contratto perché la portualità italiana ha bisogno di ritrovare la serenità che ha caratterizzato il rapporto tra le parti sociali negli anni e ha consentito di sviluppare i nostri traffici e garantire lavoro. Assoporti, visto il ruolo istituzionale, si farà carico di favorire la convocazione delle parti e stimolare il raggiungimento del rinnovo contrattuale in tempi brevi».

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››