SERVICES

Hennebique, pubblicato il bando

Genova - La concessione durerà 90 anni con un canone annuo di 375.000 euro. Inoltre, sarà possibile chiedere un contributo pubblico per la riqualificazione fino a 10 milioni.

Genova - C’è tempo fino alle 12 del 31 ottobre per presentare le ipotesi progettuali per la riqualificazione di uno dei più grandi «buchi neri» di Genova, l’Hennebique. L’ex silos granaio, inaugurato nel 1901, tra le prime opere realizzate in cemento armato e per questo in parte tutelato dalla sovrintendenza, è composto da oltre 40.000 metri quadrati di spazi, suddivisi su sei piani, per un totale di 220.000 metri cubi, abbandonati da una cinquantina d’anni. Il bando è stato pubblicato oggi sul sito dell’Autorità di sistema portuale, al termine di una conferenza stampa con il presidente Paolo Emilio Signorini, il governatore ligure Giovanni Toti e il sindaco Marco Bucci. Della ristrutturazione si discute fin dal 1992, ovvero dalla riqualificazione del porto antico per le colombiane, ma l’ultimo bando del 2012 era andato deserto, principalmente per il vincolo di un 30% di servizi pubblici, oggi cancellato.

La concessione durerà 90 anni con un canone annuo di 375.000 euro. Inoltre, sarà possibile chiedere un contributo pubblico per la riqualificazione fino a 10 milioni e si dovrà predisporre la realizzazione di un percorso pedonale affacciato sul mare. Chi si farà avanti, dovrà presentare una proposta per l’intero compendio in cui sono ammesse diverse destinazioni d’uso: servizi pubblici, parcheggi, infrastrutture di interesse locale, residenze, strutture ricettive alberghiere, uffici, commercio. In quest’ultimo caso, la superficie complessiva non può superare il 10% e deve riguardare negozi di vicinato o piccole e medie strutture di vendita. Per partecipare, è necessario aver avviato negli ultimi cinque anni almeno un’operazione di ristrutturazione o realizzazione immobiliare non inferiore a 10.000 mila metri quadrati e avere un patrimonio netto non inferiore a 5 milioni.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››