SERVICES

Raddoppio dei binari al terminal Psa, conclusa la prima fase

Genova - La nuova configurazione a sei binari, della lunghezza media di 750 metri, e il doppio collegamento con il terminal di PSA garantiranno un incremento della capacità complessiva dello scalo.

Genova - Due nuovi binari arricchiscono il fascio merci dello scalo ferroviario di Genova Prà Mare. Si è conclusa la prima fase del complesso intervento di potenziamento – durata dei lavori 6 mesi, investimento superiore a 25 milioni di euro - che prevede, in ulteriori fasi, l’adeguamento dei quattro binari esistenti e il raddoppio del binario di accesso al terminal PSA Voltri-Pra. Lo comunica Ferrovie in una nota.

«Le attività di adeguamento del primo e secondo binario, grazie all’attivazione dei due nuovi binari, garantiranno sempre l’operatività di quattro binari al servizio del Terminal. I successivi step prevedono la ricostruzione della “radice” lato levante. A gennaio 2020 sarà operativo il secondo binario di collegamento tra lo scalo ed il terminal. Ad agosto 2020 i lavori saranno completati con l’attivazione del passaggio a livello di separazione tra i movimenti ferroviari e quelli stradali e il nuovo varco doganale».

La nuova configurazione a sei binari, della lunghezza media di 750 metri, e il doppio collegamento con il terminal di PSA garantiranno un incremento della capacità complessiva dello scalo.

Gli interventi sono stati realizzati da Rete Ferroviaria Italiana con il supporto di Italferr (entrambe società del Gruppo FS Italiane), con la collaborazione dell’Autorità portuale, PSA e tutti gli operatori ferroviari del porto.

«Grande, infatti, è stato lo sforzo organizzativo legato alla necessità di limitare al massimo gli effetti sui traffici esistenti» chiude la nota di Ferrovie.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››