SERVICES

Gli Usa: «Niente visto ai marittimi che collaborano con l’Iran»

Washington - Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha fatto sapere che utilizzerà la legge antiterrorismo per negare il visto ai marittimi che lavorano a bordo di navi che trasportavano petrolio iraniano.

Washington - Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha fatto sapere che utilizzerà la legge antiterrorismo per negare il visto ai marittimi che lavorano a bordo di navi che trasportavano petrolio iraniano. “Gli Stati Uniti valutano che la nave Grace I stava aiutando il Corpo della Guardia Rivoluzionaria Islamica (IRGC) trasportando petrolio dall’Iran alla Siria. Ciò potrebbe comportare gravi conseguenze per tutti i soggetti in qualche modo associati alla petroliera”, ha detto il portavoce del Dipartimento di Stato Morgan Ortagus.

“L’IRGC è stato classificato come organizzazione terroristica dagli Stati Uniti. Ai membri dell’equipaggio delle navi che assistono l’IRGC trasportando petrolio dall’Iran potrebbero non essere concessi i visti per l’ingresso negli Usa”. Ortagus ha specificato che questa direttiva si applicherà all’equipaggio della Grace 1, “in linea con le nostre politiche in merito a coloro che forniscono supporto materiale all’IRGC”. In una breve dichiarazione sui social media, il segretario di Stato Mike Pompeo ha fornito una descrizione sintetica della politica americana.

“Un messaggio per tutti i marittimi: se sei a bordo di una nave affiliata all’IRGC o di qualsiasi altra organizzazione terroristica straniera, sappi che stai mettendo in pericolo il futuro ingresso negli Stati Uniti”, ha scritto. Sono migliaia i marittimi che ogni anno fanno scalo nei porti americani: a meno che non abbiano un visto per gli Stati Uniti, non possono abbandonare la loro nave. Il Dipartimento di Stato non ha chiarito se il divieto sarà esteso al transito negli aeroporti degli Stati Uniti.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››