SERVICES

Record di export di petrolio russo verso gli Usa

Genova - Grazie a questa performance la Russia è ora il secondo esportatore di petrolio alle spalle del Canada.

Genova - Le vendite di petrolio della Russia agli Stati Uniti hanno toccato nei primi cinque mesi del 2019 il livello più alto degli ultimi sei anni. Lo rivela il sito russo Rbc che ha analizzato i dati della statunitense Energy Information Administration. Nel periodo in oggetto, gli Usa hanno importato dalla Russia 61,75 milioni di barili di greggio e prodotti petroliferi, in forte rialzo rispetto ai 56 milioni dello stesso periodo 2018. Secondo l’ufficio doganale russo, in valori assoluti le vendite verso gli Stati Uniti inoltre si sono avvicinate a quota 3 miliardi di dollari contro gli 1,6 miliardi del primo semestre 2018. All’incremento ha contribuito anche l’aumento dei prezzi del greggio. Grazie a questa performance, la Russia è ora il secondo esportatore di petrolio alle spalle del Canada e davanti al Venezuela su cui pesano le sanzioni imposte dalla Casa Bianca. Considerando invece anche tutti i prodotti derivati, la Russia è ora l’ottavo esportatore verso gli Usa, avendo scavalcato in questa posizione proprio il Venezuela.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››