SERVICES

Effetto Imo 2020, trenta petroliere in rada nello Stretto di Malacca

Singapore - La flotta di navi “parcheggiate” si sta espandendo da mesi: gli operatori accumulano forniture di carburante conformi ai nuovi standard Imo 2020, che entreranno in vigore il 1 ° gennaio prossimo.

Singapore - Più di trenta petroliere sono ancorate nello Stretto di Malacca al largo di Singapore e della Malesia: secondo gli analisti Kpler, i trader accumulano carburante in vista della più grande scossa del settore navale degli ultimi decenni. La flotta di navi “parcheggiate” si sta espandendo da mesi: gli operatori accumulano forniture di carburante conformi ai nuovi standard Imo 2020, che entreranno in vigore il 1 ° gennaio prossimo.

Lo scorso aprile, Kpler aveva stimato che almeno cinque navi cariche di olio combustibile a basso contenuto di zolfo erano ferme al largo di Singapore, uno dei principali porti di rifornimento al mondo. Le regole Imo 2020 impongono che le navi siano alimentate da carburante “green” con meno dello 0,5% di zolfo, rispetto all’attuale limite di oltre il 3%. Quasi 4,5 milioni di tonnellate di carburanti conformi alle norme Imo 2020 sono immobilizzate al largo dei porti malesi di Tanjung Pelepas e Sunggai Linggi a partire dal 16 ottobre, costituendo tre quarti del totale dei carburanti per navi che stazionano nello stretto, secondo Kpler. Si tratta di un aumento del 16% dal 4 ottobre.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››