SERVICES

Fincantieri, ricavi in aumento del 9,7%

Genova - La trimestrale del gruppo italiano: il carico di lavoro complessivo supera le 100 navi.

Genova - Ricavi in aumento del 9,7%, pari a 4.254 milioni di euro (3.878 mln al 30/9/18); Ebitda in crescita a 287 milioni (+2,1%; 281 milioni) con Ebitda margin del 6,7% (7,3%) che riflette il positivo andamento del settore Shipbuilding (+30,2% nonostante un effetto negativo delle commesse cruise di Vard) e sconta la marginalità negativa del settore Offshore e Navi speciali. Sono i conti del terzo trimestre di Fincantieri, approvati oggi dal CdA, che chiudono con un carico di lavoro complessivo di oltre 32 miliardi di euro e navi in consegna fino al 2027. Il gruppo manifesta risultati operativi positivi e in miglioramento in tutti i comparti sebbene limitati dai risultati negativi della controllata Vard, in fase di riorganizzazione. L’indebitamento finanziario netto è di 904 milioni (494 mln). Sulla base del calendario consegne per il resto dell’esercizio (3 navi da crociera consegnate a ottobre) e per i trimestri successivi si prevede un riassorbimento della posizione finanziaria.

IL CARICO DI LAVORO SUPERA LE 100 NAVI

Gli ordini acquisiti ammontano a 6,8 miliardi euro con contratti firmati per 17 unità, tra cui 11 da crociera per 5 brand (Oceania, Regent Seven Seas, Viking, MSC, Princess) e una ulteriore unità per la US Navy nell’ambito del programma Littoral Combat Ship (LCS). Il carico di lavoro complessivo è di 106 navi, pari a 32,3 miliardi (5,9 volte i ricavi 2018). Sono state consegnate 18 navi da 11 stabilimenti, tra cui 2 da crociera, 3 expedition cruise e 3 militari, e varate 2 unità del programma di rinnovo della flotta della Marina Militare Italiana. Inoltre è stato acquisito il 60% del gruppo INSIS, azienda di integrazione di sistemi con soluzioni tecnologiche innovative, realizzata per potenziare le iniziative Fincantieri nello sviluppo di un polo di eccellenza informatica ed elettronica. Oltre alla cantieristica, procede la costruzione del ponte sul fiume Polcevera a Genova, con l’installazione e il varo in quota del primo tratto di impalcato del nuovo ponte. Infine, continua la collaborazione franco-italiana per la creazione di un’industria navalmeccanica europea, con la firma dell’Alliance Cooperation Agreement Fincantieri-Naval Group.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››