SERVICES

Cantieri navali, l’Italia sempre più leader in Europa

Genova - L’Italia, almeno in un campo, è due volte meglio della Germania. E anche nel 2018 Roma batte Berlino.

Genova - L’Italia, almeno in un campo, è due volte meglio della Germania. E anche nel 2018 Roma batte Berlino. Merito dei cantieri navali e degli ordini ottenuti dal nostro Paese soprattutto sul fronte delle crociere. Fincantieri traina l’Europa e con l’acquisizione di Stx, vola verso un’occupazione quasi monopolistica del portafoglio ordini.

L’Italia comunque a settembre ha firmato contratti per poco più di 4 milioni di tonnellate di nuove navi, la maggior parte delle quali sarà da crociera: è il settore in cui siamo leader. Dietro di noi la Germania che si ferma a 2,7 milioni di tonnellate. La Francia è a 1,7 milioni. Quando Roma e Parigi saranno alleate sui cantieri, controlleranno almeno la metà del mercato europeo. Lo rivelano i dati di un’analisi firmata dallo shipbroker BRS. In termini globali i cantieri cinesi mantengono il primato del mercato con il 39% dei nuovi contratti firmati. Dietro c’è la Corea del Sud e subito dopo il Giappone. L’Europa vale poco nel grande grafico a torta del portafoglio ordini mondiale, circa l’8%, ma è quella che probabilmente guadagna di più. I margini anche nel settore crociere non sono altissimi, ma sono sempre meglio di quelli deboli che costituiscono il risicato guadagno sulle nuove petroliere e portarinfuse. C’è però una breccia nel muro del fortino europeo: è quella provocata dalla Cina che oltre alle crociere, guarda anche ai traghetti e recentemente ha collezionato una serie importante di ordini da armatori del Vecchio Continente. Stena Line, Viking Line e Dfds sono sulla lista di chi ha scelto l’Asia. Il momento positivo della cantieristica non è però per tutti. In Croazia i cantieri Scoglio Olivi è in gravi difficoltà, altri gruppi in Nord Europa hanno dovuto chiedere l’intervento dello Stato. Per i piccoli esiste comunque una nicchia interessante: le crociere di lusso.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››