SERVICES

Nave da crociera in ritardo, nei guai il cantiere spagnolo Barreras

Genova - Brutto guaio, per i cantieri navali galiziani Barreras, che stanno realizzando la nave da crociera extra-lusso “Azora” per conto della compagnia The Ritz-Carlton Yacht Collection.

Genova - Brutto guaio, per i cantieri navali galiziani Barreras, che stanno realizzando la nave da crociera extra-lusso “Azora” per conto della compagnia The Ritz-Carlton Yacht Collection. I cantieri hanno annunciato all’armatore sei mesi di ritardo e un costo aggiuntivo di 50 milioni di euro. Un cambio di rotta che lo stesso cantiere definisce “violazione di contratto” provocata da “disallineamenti del budget iniziale di 240 milioni di euro, mancanza di coordinamento e cambiamenti delle condizioni durante il processo di costruzione”.

The Ritz-Carlton Yacht Collection, da parte sua, potrebbe chiedere una penale di 25 milioni di euro. Ciò che turba l’armatore è in realtà il fatto di non poter rispettare i tempi ipotizzati per la crociera inaugurale, già in parte venduta, programmata per il 5 febbraio 2020. Per i cantieri Barreras (il cui portafoglio ordini, valutato 900 milioni di euro, è il più alto della storia), si tratta di un momento particolarmente difficile. Il ritardo potrebbe compromettere la firma del secondo contratto in opzione con The Ritz-Carlton Yacht Collection e mette in pericolo l’immagine dell’azienda. La situazione non ha precedenti per il gruppo Barreras, ed è stata innescata dal default della compagnia di navigazione norvegese Havila, che ha congelato l’ordine per due navi da crociera.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››