SERVICES

Babcock incassa il contratto per le fregate Uk

Genova - La squadra industriale guidata dal gruppo Babcock è stata selezionata dal ministero della Difesa britannico come miglior offerente per il programma d’acquisizione delle nuove fregate multiruolo Type 31 (Tipo 31)

Genova - La squadra industriale guidata dal gruppo Babcock è stata selezionata dal ministero della Difesa britannico come miglior offerente per il programma d’acquisizione delle nuove fregate multiruolo Type 31 (Tipo 31). Guidato dal gruppo Babcock che oltre al navale si occupa di aerospazio e difesa, e in collaborazione con il gruppo paneuropeo Thales, il team industriale denominato Babcock Team 31 realizzerà una classe di cinque fregate multiruolo, il cui costo unitario medio di produzione è previsto in 250 milioni di sterline.

Selezionato a seguito di una gara internazionale che ha visto la forte competizione dei team industriali guidati da Bae Systems in particolare e Atlas Elektronik Uk, Babcock Team 31 offre come progetto prescelto la piattaforma Arrowhead 140, che si basa sul progetto delle unità classe Iver Huitfeldt in servizio con la Marina danese, il cui gruppo costruttore Odense Maritime Technology (Omt) fa parte del team vincitore insieme al gruppo di progettazione e consulenza ingegneristica inglese Bmt, fra i principali partner. La scelta del team industriale guidato da Babcock rompe il monopolio finora mantenuto da Bae Systems nel settore della costruzione di unità di superficie in Gran Bretagna.

Con un dislocamento a pieno carico di oltre 5.000 tonnellate, una lunghezza di 138 metri e una larghezza di 20 metri, il progetto della fregata multiruolo Arrowhead 140 si caratterizza per una piattaforma modulare e spaziosa con l’adozione di parametri derivati dal settore civile e un sistema propulsivo incentrato su motori a gasolio, per assicurare un costo competitivo e renderla particolarmente appetibile in una versione con un sistema di combattimento basico per il mercato internazionale. La soddisfazione di quest’ultimo requisito è alla base dello sviluppo delle nuove unità navali e del rilancio della cantieristica di settore del Regno Unito. La prima unità dovrebbe essere varata nel 2023. Come ha rimarcato il ministero della Difesa, l’annuncio presso il salone londinese della difesa e sicurezza Dsei 2019 fa parte del piano del governo britannico finalizzato al rinnovamento dell’industria navale nazionale, destinato a garantire che la progettazione e le competenze nel settore navale militare e commerciale della Gran Bretagna sia ancora una volta al centro dell’importante mercato internazionale.

Al suo apice, il programma coinvolgerà una forza lavoro di circa 1.250 unità altamente qualificate in più sedi distribuite sul territorio inglese, e prevede che l’indotto ne benefici per altrettanti. Tra l’altro le comunicazioni del ministero della Difesa fanno riferimento a un primo lotto di unità Type 31, aprendo la possibilità a ulteriori costruzioni per la Royal Navy. Con la struttura cantieristica Babcock di Rosyth sul fiume Clyde in Scozia come sito di integrazione centrale, secondo quanto annunciato dal team vincitore, «la soluzione offre un buon rapporto qualità-prezzo e supporta perfettamente i principi della National Shipbuilding Strategy» o Strategia cantieristica nazionale lanciata nel 2017.

Le capacità del gruppo vincitore e in particolare della capocommessa si basano su quelle sviluppate durante il programma di costruzione modulare delle due portaerei classe Queen Elizabeth. Insieme ai cantieri di Babcock, la proposta del team vincitore comprendeva anche la realizzazione di elementi della piattaforma in altre strutture cantieristiche, e in particolare dei cantieri Harland and Wolff di Belfast e Ferguson Marine di Glasgow che oggi sono in amministrazione controllata. Se la notizia può essere una boccata d’ossigeno per entrambe le strutture, il team vincitore ha però fatto sapere che in caso di necessità ci sono anche valide alternative.

I lavori sulla componente di cinque unità inizieranno immediatamente dopo l’aggiudicazione formale del contratto entro la fine dell’anno finanziario, con lavori di progettazione dettagliata destinati a un avvio immediato, mentre la costruzione è prevista a partire dal 2021 e dovrebbe concludersi nel 2028: «È stata una dura competizione e siamo assolutamente lieti che la nostra soluzione Arrowhead 140 sia stata riconosciuta come la migliore in termini di progettazione, costruzione e consegna per soddisfare i requisiti del programma per le nuove fregate Tipo 31 destinate alla Royal Navy» dice Archie Bethel, l’amministratore delegato di Babcock. Il design della piattaforma Arrowhead 140 comprende un’area a centro nave per l’imbarcato di un massimo di quattro battelli a chiglia rigida veloci in altrettante stazioni nonché una zona modulare poppiera per l’imbarco di materiali e mezzi non pilotati al di sotto della zona hangar e ponte di volo in grado accogliere elicotteri del tipo Aw101 e Aw159 in servizio con la Royal Navy, Nfh 90 e velivoli senza pilota.

Il sistema di combattimento è incentrato sul sistema di comando e controllo Tacticos del gruppo Thales che fornirebbe anche i principali sensori e sistemi elettronici del sistema di combattimento. Sebbene il ministero della Difesa non abbia ancora fatto annunci ufficiali, la scelta del sistema Tacticos di Thales offerta dal team guidato da Babcock e particolarmente apprezzato sul mercato internazionale, da parte della Royal Navy rappresenta una novità per quest’ultima che ha sempre approvvigionato sistemi di Bae Systems.

Per quanto riguarda l’armamento, in aggiunta al sistema missilistico superficie-aria Sea Ceptor (Camm) di Mbda, si è parlato di sistemi missilistici antinave e armamento cannoniero, per cui la Royal Navy potrebbe scegliere un calibro medio come quello del 76/62 Super Rapido di Leonardo o da 57 mm della Bae Systems in aggiunta a calibri inferiori per la difesa ravvicinata, ma niente è ancora stato annunciato: «Thales è felice di far parte e condividere il successo del Team 31 che lavora con Babcock ed è stato all’avanguardia nell’innovazione con la Royal Navy da oltre 100 anni. Con l’annuncio che il modello Arrowhead 140 è stato selezionato per il programma delle nuove fregate di Tipo 31e (dove “e” sta per “esportazione”), la Royal Navy si unirà alla comunità globale delle 26 marine che utilizzano il sistema di gestione del combattimento Thales Tacticos. Il nostro gruppo fornisce già gli occhi e le orecchie della Royal Navy e ora fornirà il cuore digitale delle fregate della prossima generazione del Regno Unito» dice Victor Chavez, amministratore delegato di Thales. Babcock entrerà ora in un periodo di discussioni dettagliate con il Mod e la catena di approvvigionamento prima dell’aggiudicazione formale del contratto prevista entro la fine dell’anno.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››