SERVICES

Alis, a Roma oltre 3.000 delegati del settore trasporti

Roma - L’assemblea consentirà alle più importanti aziende italiane del settore di mettersi a confronto sui temi di maggior attualità.

Roma - Saranno oltre 3.000 le eccellenze del trasporto italiano che martedì 14 novembre si riuniranno a Roma per la prima assemblea generale di Alis, l’associazione Logistica dell’Intermodalità Sostenibile fondata un anno fa con l’obiettivo di rappresentare in maniera concreta le esigenze di chi quotidianamente opera nel settore dei trasporti e della logistica integrata. L’assemblea, che si terrà a partire dalle ore 9.30 presso la sala Santa Cecilia dell’Auditorium Parco della Musica, consentirà alle più importanti aziende italiane del settore trasporti di mettersi a confronto sui temi di maggior attualità, quali l’esigenza di garantire non solo sviluppo dei traffici e crescita occupazionale ma anche tutela ambientale e salvaguardia del territorio che ci circonda. Il fulcro dell’assemblea generale, che verrà aperta dal presidente Guido Grimaldi (nella foto), sarà la tavola rotonda Il ruolo del trasporto sostenibile per il rilancio del Sistema Paese moderata da Bruno Vespa. «Siamo in prima linea nel diffondere in Italia la cultura di nuove modalità di trasporto sostenibile e responsabile, che consentano al settore di crescere in modo etico e nel pieno rispetto della legalità – ha dichiarato Guido Grimaldi, presidente di Alis – L’assemblea del 14 novembre sarà l’occasione per fare il punto sui traguardi che abbiamo raggiunto in questo primo anno di attività e su quanto c’è ancora da fare per favorire una sempre maggiore collaborazione tra il popolo dei trasporti che rappresentiamo e il mondo politico e istituzionale”. Ed ha aggiunto: “Solo con questa collaborazione tra il mondo imprenditoriale e il mondo politico il Paese potrà affrontare in maniera vincente le sfide del prossimo futuro in termini di internazionalizzazione dei trasporti, continuità territoriale con le isole, riscatto del Mezzogiorno e sostenibilità ambientale».

Il grande progetto associativo promosso da Alis si fonda sulla concreta esigenza di fare sistema, espressa da tempo dal mondo imprenditoriale italiano. In quest’ottica Alis ha deciso di combinare i suoi sforzi di rinnovamento con la visione e le risorse di Federazione Imprese: l’Assemblea vedrà infatti la sua presenza accanto ad Alis, quale associazione che indirizza verso il contesto nazionale le risorse e l’expertise europea necessarie per lo sviluppo della competitività sul mercato nazionale e internazionale, mettendole a disposizione di migliaia di imprese provenienti da una molteplicità di settori. Federazione Imprese e Alis sostengono la visione sinergica come un’opportunità per creare valore ed un’esigenza da trasformare in realtà, per metterla al servizio dell’impresa italiana: per questo sono insieme oggi soci fondatori di Confalis, confederazione di associazioni e federazioni che, nel rispetto della loro singola autonomia ed identità, si adopera per portare all’attenzione delle istituzioni europee e nazionali le necessità e le aspirazioni delle imprese, facendone la priorità. Confalis, già impegnata in prima linea sul duplice fronte italiano e internazionale nel rappresentare ad oggi 33.000 imprese per un numero complessivo di 320.000 addetti, sarà presente in occasione dell’assemblea generale con una sua delegazione e ne seguirà da vicino i lavori per renderli immediatamente fruibili alle imprese rappresentate ed estenderne la best practice ai territori. La Confederazione coglierà inoltre l’opportunità dell’evento per continuare a dare forma, sostanza e identità ad un grande progetto confederale e associativo che vede come protagonista l’impresa di oggi che guarda al domani.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››