SERVICES

«I porti italiani ora faranno sistema»

Roma - Lo afferma il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, ad approvazione avvenuta in consiglio dei ministri del decreto di riorganizzazione dei porti italiani.

Roma - «Perchè l’Italia sia davvero il porto dell’Europa abbiamo introdotto misure per la semplificazione e la competitività dei nostri porti». Lo afferma il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, ad approvazione avvenuta in consiglio dei Ministri del decreto di riorganizzazione dei porti italiani in attuazione della Legge Madia. «I porti italiani ora faranno sistema - spiega Delrio - si compiono scelte strategiche, si semplificano i processi. La sfida è quella del confronto con le grandi potenze portuali del mondo, il Nord Europa, il Nord Africa, il Pireo, il Far East. La Risorsa Mare torna centrale in Italia. Queste innovazioni servono a rendere concreta quella `cura dell’acqua´ che abbiamo avviato e a valorizzare il Sistema Mare, che è uno dei nostri principali asset economici, attraverso il quale transita il 70% delle merci italiane. Si tratta di innovazioni e miglioramento di servizi che chiedono le imprese italiane d’eccellenza, piccole o grandi, quel Made in Italy che il mondo ammira, che chiedono i milioni di passeggeri che vogliono venire a visitare il nostro Paese. Il nuovo sistema sarà a vantaggio di imprese e cittadini e per la crescita del Paese».

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››