SERVICES

Contributi Culmv, Authority con i camalli: ma i revisori non ci stanno

Genova - Il comitato portuale di Genova ha confermato la decisione relativa all’affidamento di 3,5 milioni alla Compagnia Unica. Il Collegio dei revisori non cambia idea: deciderà la Corte dei conti.

Genova - Il comitato portuale straordinario che si è riunito questa mattina nella sede dell’Autorità portuale di Genova, a Palazzo San Giorgio, ha confermato la decisione relativa all’affidamento, stabilito lo scorso dicembre, di 3,5 milioni di euro alla Compagnia Unica. Il Collegio dei revisori non cambia invece idea e si appella alla Corte dei conti che valuterà la questione. La riunione di questa mattina è stata convocata dal commissario dello scalo genovese, l’ammiraglio Giovanni Pettorino, proprio dopo che il Collegio dei revisori, nei giorni scorsi, aveva inviato un verbale nel quale era stata evidenziata la mancata riduzione del personale da parte della camalli di almeno il 5% dei lavoratori impiegati, quota minima annuale per ottenere i contributi previsti dal comma 15 bis dell’articolo 17 della legge 84/94 sui porti.