SERVICES

Missione ligure a Ginevra, il pilota è Alessandro Garrone

Genova - Visita istituzionale al quartiere generale di Msc. Sull’aereo privato dell’imprenditore, oltre a Bucci, Toti e Rixi il presidente del porto Signorini e Spinelli.

Genova - Alla guida dell’aereo bi-elica a motore, partito ieri mattina dall’aeroporto “Cristoforo Colombo”, c’era l’imprenditore genovese Alessandro Garrone, vice-presidente di Erg. Accanto a lui un copilota che lo ha affiancato negli ottanta minuti complessivi di volo tra Genova e Ginevra, prima andata e poi ritorno. Nei posti riservati ai passeggeri il governatore della Regione Liguria Giovanni Toti, l’assessore allo Sviluppo Edoardo Rixi, il sindaco del capoluogo ligure Marco Bucci, il presidente dei porti di Genova e Savona Paolo Emilio Signorini e il terminalista Aldo Spinelli. Destinazione il quartier generale del gruppo Msc, a Ginevra, dove la delegazione ligure, come anticipato dal Secolo XIX/The MediTelegraph lo scorso 6 settembre, ha incontrato il fondatore della società svizzera, l’armatore Gianluigi Aponte.

«Garrone? Un amico e un ottimo pilota, abbiamo viaggiato splendidamente», scherza Toti dopo essere rientrato in Liguria. «Si è offerto di accompagnarci a Ginevra e non ce lo siamo fatti ripetere due volte». Toti cambia tono quando entra nel vivo dell’incontro con Aponte. «Abbiamo parlato dei futuri investimenti di Msc nel porto di Genova, ma anche alla Spezia», spiega il governatore. «Crociere e merci. Aponte ci ha ribadito di credere fortemente nello sviluppo dei nostri scali e ci siamo impegnati a rivederci presto per un nuovo aggiornamento. La prossima volta sarà lui a venire a Genova, spero già prima di Natale». Tra gli argomenti affrontati durante il summit in Svizzera il bando di gara per la progettazione e la realizzazione della nuova diga del porto di Genova, il via libera a Calata Bettolo e il nuovo utilizzo del terminal Rinfuse. Poi ancora: un futuro aumento di navi, sia crociere che traghetti del gruppo Msc, che nei prossimi mesi scaleranno le banchine genovesi.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››