SERVICES

L’eccesso di capacità stoppa il quarto terminal container di Algeciras

Genova - Anche la Spagna affronta l’eccesso di progetti nel settore portuale nati negli anni passati.

Genova - In Italia l’overcapacity portuale ha già fatto vittime importanti fra i progetti di nuovi terminal container presentati negli scorsi anni: il porto offshore di Venezia è stato congelato, il riempimento a Civitavecchia non è più all’ordine del giorno, la concessione dell’ex-Tct di Taranto verrà probabilmente destinata a usi diversi. Persino per il terminal genovese in costruzione a calata Bettolo c’è chi ha ipotizzato un utilizzo alternativo all’accoglimento di container.

l problema dell’eccesso di progetti non è soltanto italiano. Lo testimonia la recente decisione dell’Autorità portuale di Algeciras di non proseguire con la fase B dell’espansione portuale di Isla Verde exterior, il quarto terminal container dello scalo. Per lo scalo spagnolo è una decisione storica che ridimensiona le ambizioni dello scalo, che subisce la concorrenza di Tanger Med, Valencia e Barcellona.

Acquista una copia digitale o scarica la App dell’Avvisatore Marittimo per continuare la lettura

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››