SERVICES

Board portuale, Bucci (Genova) indica Ferrando

Genova - Dal sindaco di Genova, Marco Bucci, arriva un secco «no comment». Ma il primo cittadino, secondo due diverse fonti, venerdì ha provveduto a indicare l’avvocato Mauro Ferrando - già nominato da Bucci nel consiglio del Fondo Sviluppo Utilities - come membro del board dell’Authority.

Genova - Dal sindaco di Genova, Marco Bucci, arriva un secco «no comment». Ma il primo cittadino, secondo due diverse fonti, venerdì ha provveduto a indicare l’avvocato Mauro Ferrando - già nominato da Bucci nel consiglio del Fondo Sviluppo Utilities - come membro del board dell’Authority di Genova-Savona al posto di Marco Doria. L’ex sindaco di Genova era decaduto «di diritto» dal comitato di gestione dell’Autorità di sistema portuale lo scorso 24 febbraio, dopo l’entrata in vigore del cosiddetto “correttivo porti” che prevede l’esclusione dal ruolo dei membri che ricoprono, o che hanno ricoperto in passato, cariche di natura politica.
L’uscita di Doria ha lasciato di fatto il Comune senza un suo rappresentante nel board, ma se Ferrando dovesse assumere nei prossimi giorni l’incarico Palazzo San Giorgio potrebbe contare di nuovo sul comitato di gestione al completo. In base all’attuale formulazione della legge portuale «il Comitato di gestione è comunque regolarmente costituito con la metà più uno dei componenti». Gli altri membri del comitato sono il professore Francesco Parola, in rappresentanza della Regione Liguria; Cristoforo Canavese, indicato dal Comune di Savona e il Comandante Domenico Napoli della Capitaneria di porto.

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››