SERVICES

Tangenti per ottenere concessioni portuali, Bolloré in stato di fermo

Parigi - Il finanziere francese Vincent Bolloré è in stato di fermo per la corruzione di funzionari pubblici stranieri in una vicenda legata a concessioni portuali in Togo e Guinea.

Parigi - Il finanziere francese Vincent Bolloré è in stato di fermo per la corruzione di funzionari pubblici stranieri in una vicenda legata a concessioni portuali in Togo e Guinea.

Secondo le informazioni fornite da Le Monde, il miliardario bretone è detenuto nella sede della polizia giudiziaria di Nanterre, dove è stato messo sotto custodia nell’ambito di un’indagine giudiziaria aperta per «corruzione di funzionari pubblici stranieri». L’indagine riguarda le condizioni per ottenere nel 2010 il rilascio delle concessioni portuali per 2 dei 16 terminal container che il gruppo Bolloré possiede nel continente africano, uno a Lomè, in Togo, l’altro a Conakry, in Guinea. I magistrati sospettano che i dirigenti del gruppo abbiano usato la controllata di comunicazione di Havas per facilitare l’avvento al potere dei leader africani, attraverso consulenze e missioni di comunicazione sotto-fatturate. Queste tangenti sarebbero state pagate per ottenere le concessioni portuali dei terminal. Oltre a Bolloré , altri dirigenti del gruppo sono stati presi in custodia: il direttore generale del gruppo Bolloré , Gilles Alix, e Jean-Philippe Dorent, responsabile del polo internazionale dell’agenzia di comunicazioni Havas.

Il gruppo Bolloré «smentisce formalmente» di aver commesso «irregolarità» in Africa attraverso la sua filiale africana SDV Afrique: è quanto si legge in un comunicato diffuso dal gruppo a Parigi. Le prestazioni oggetto dell’inchiesta della giustizia francese sono state «realizzate in completa trasparenza» e l’odierna audizione di Vincent Bolloré «permetterà di chiarire in modo utile alla giustizia queste questioni già oggetto di una expertise indipendente che ha concluso la perfetta regolarità delle operazioni».

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››