SERVICES

Lo shipping internazionale incorona per la prima volta i cinesi

Al gigante asiatico il titolo di “Leading Maritime Nation” per l’anno 2018. Porti e logistica i pilastri del successo di Pechino.

LA CINA si proietta ai vertici dello shipping. A dichiararlo ufficialmente, questa volta, è un report pubblicato da due società di consulenza di fama mondiale e presentato in occasione della Smm di Amburgo, tra le più importanti manifestazioni dedicate allo shipping a livello globale. Alla Cina – quindi - è stato riconosciuto il titolo di “Leading Maritime Nation” per l’anno 2018. A definirla in questo modo è il report messo a punto dalla società di classificazione Dnv Gl e dalla Menon Economics, dove la Cina è descritta come la prima nazione al mondo per quanto riguarda lo shipping internazionale nel 2018. Lo studio realizzato dalle due società mette a confronto le 30 nazioni più potenti a livello mondiale nello shipping, secondo quelli che vengono definiti “i quattro pilastri chiave del marittimo”, ovvero lo shipping, gli aspetti legislativi e finanziari, la tecnologia marittima e la logistica portuale.

Mentre l’edizione del 2017 del report di Menon e Dnv Gl si soffermava maggiormente sulle caratteristiche delle città marittime, quella del 2018 sposta volutamente il focus su una analisi più estesa del settore marittimo, spostando l’indagine su un livello nazionale. Le 30 nazioni a confronto sono state quindi individuate e classificate secondo i quattro criteri descritti, conferendo il peso più importante al primo settore, quello dello shipping.
Acquista una copia dell’Avvisatore Marittimo per continuare la lettura

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››