SERVICES

Sud Italia, gli hub di transhipment al bivio

Genova - La Uiltrasporti lancia l’allarme a Cagliari, mentre Gioia Tauro e Taranto aspettano ancora risposte.

Genova - La Uiltrasporti denuncia l’immobilismo dell’Autorità di sistema portuale della Sardegna e del terminalista Cict che sta affossando il traffico container nel porto di Cagliari. Il sindacato ha reso pubblico un dossier che mette in luce le criticità dello scalo. Se nel 2015 il porto canale del capoluogo sardo ha movimentato 686 mila teu, nel 2017 si è registrata una flessione a 420 mila e le previsioni per il 2018 si attestano a 190 mila teu, ossia -55% in un anno.
A Gioia Tauro le cose non vanno meglio, con il 2017 che si era chiuso con un calo dei traffici del 12 per cento (2,5 milioni di teu). Sono lontani i tempi del primato mediterraneo, quando lo scalo viaggiava ben oltre i 3 milioni di teu.
Acquista una copia digitale dell’Avvisatore Marittimo per continuare la lettura

Hai poco tempo?

Ricevi le notizie più importanti della settimana

Iscriviti ››